Pesaro, I Concerti degli studenti del Conservatorio Rossini: la settimana conclusiva

32

PESARO – Dopo il successo del concerto della Festa della Musica del 21 giugno al Teatro Rossini di Pesaro, che ha segnato un entusiasmante ritorno della musica in presenza, martedì 29 giugno avrà inizio l’ultima settimana della rassegna I Concerti degli studenti, ciclo organizzato in collaborazione con il Comune di Pesaro e l’AMAT che dal 10 giugno vede alternarsi sulla scena i musicisti del Conservatorio Rossini. Come nelle precedenti settimane, in ciascuna data si terranno due appuntamenti musicali; sede prescelta: Chiesa dell’Annunziata.

Primo appuntamento martedì 29 giugno (ore 11) con il trio Arsienti Di Re (flauto), Michele Rampino (chitarra) e Giacomo Maria Gabriele (pianoforte) che proporrà brani inediti degli stessi interpreti e trascrizioni dei celebri Golliwogg’s cakewalk di Debussy e In the Hall of the Mountain King di Grieg. Alle ore 17, il duo Melissa D’Ottavi – Lorenzo Felicioni (soprano e pianoforte) dedicherà l’intero concerto alla musica vocale da camera tra Otto e Novecento (Obradors, Ravel, Santoliquido, Tosti) con particolare riguardo per il repertorio colto originatosi per innesto dalla musica popolare.

Giovedì 1° luglio (ore 11) sarà la volta di Felice Trotta e Ilario Ciccioni che, in una combinazione poco usuale – saxofono e fisarmonica –, accompagneranno il pubblico nelle struggenti sonorità latino-americane di Gardel, Piazzolla, Galliano. Il concerto pomeridiano del pianista Luca Fraternali (ore 17) riporterà l’attenzione sulla Mitteleuropa di Haydn, Weber e Chopin.

Ed è su questo versante che proseguiranno le proposte di sabato 3 luglio con il duo Filippo Boldrini – Diana Massacesi (violoncello e pianoforte) alle ore 11, e il duo Fakizat Mubarak – Tamari Kupadatze (violino e pianoforte) alle ore 17. I due gruppi da camera non solo si esibiranno in alcune delle opere più virtuosistiche e più note per le rispettive formazioni – Sonata op. 38 di Brahms, Introduzione e Rondò capriccioso op. 28 di Saint-Saëns, Capricci di Paganini –, ma esploreranno anche territori poco battuti, espressione della rinascita della creatività italiana ottocentesca nel campo della musica strumentale, quale, ad esempio, L’Abbandono: lamento di un trovatore tratto dalla suite Rimembranze di Arenzano: quattro pensieri romantici per violoncello e pianoforte di Angelo Mariani.
Tutti i concerti prevedono un biglietto di cortesia di € 5,00 acquistabile presso il luogo dell’evento a partire da un’ora prima del concerto o in prevendita online su vivaticket. Per informazioni www.conservatoriorossini.it
Dal 5 luglio al 14 settembre il cartellone di eventi musicali del Conservatorio Rossini proseguirà con le proposte della Rassegna pianistica estiva che avranno luogo nel Museo Nazionale Rossini (Cortile Palazzo Montani Antaldi) e nella Chiesa dell’Annunziata.