San Giacomo della Marca, le iniziative di Ascoli e Monteprandone

121

I due Comuni  insieme per promuovere la figura dell’uomo di fede e di cultura.Domenica 8 maggio doppio appuntamento culturale dedicato al Santo monteprandonese per cittadini e turisti

ASCOLI PICENO – Nell’ambito dell’Accordo per la custodia temporanea della collezione libraria dei Codici di San Giacomo della Marca, siglato dai Comuni di Ascoli Piceno e Monteprandone, le Amministrazioni comunali hanno previsto l’organizzazione di iniziative di promozione culturale per raccontare lo stretto legame tra le due Municipalità attraverso la figura del Santo, patrono di Monteprandone e compatrono della Regione Marche.

San Giacomo della Marca, Ascoli e Monteprandone insieme per promuoverne la figura di uomo di fede e di cultura
Domenica 8 maggio doppio appuntamento culturale dedicato al Santo monteprandonese per cittadini e turisti. Lunedì 9 e martedì 10 maggio proiezioni di un docufilm per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado

Nell’ambito dell’Accordo per la custodia temporanea della collezione libraria dei Codici di San Giacomo della Marca, siglato dai Comuni di Ascoli Piceno e Monteprandone, le Amministrazioni comunali hanno previsto l’organizzazione di iniziative di promozione culturale per raccontare lo stretto legame tra le due Municipalità attraverso la figura del Santo, patrono di Monteprandone e compatrono della Regione Marche.

Si parte domenica 8 maggio, nella sala della sala della Ragione, a Palazzo dei Capitani, dove verrà proiettato il docufilm del regista Ernesto Vagnoni dal titolo “San Giacomo. Dalle terra della Marca al Mondo”.

Il documentario racconta la vita, le opere sociali e il lungo peregrinare di Domenico Gangale nato nel 1393 a Monteprandone, vissuto nelle terre dalla Marca, morto il 28 novembre 1476 a Napoli e conosciuto in tutto il mondo come Giacomo della Marca.

Il prodotto filmico è la storia di un Santo, di un frate francescano, uomo di fede e di cultura, narrata attraverso le principali vicende che hanno contraddistinto l’esistenza terrena di Giacomo, le testimonianze di studiosi e storici del Santo e alcuni filmati esclusivi del primo rientro delle spoglie del Santo da Napoli a Monteprandone.

Il documentario è stato prodotto dalla Looks Video e sostenuto dalla Regione Marche e dal Consorzio BIM – Bacino Imbrifero Montano del Tronto. La regia è di Ernesto Vagnoni, aiuto regia Andra del Vecchio, direttore tecnico e video Michele Virgili, direttore della fotografica Ernesto Tomassini, tecnico del suono Alessandro Giudice, segreteria di edizione Lara Verdecchia, scritto da Fernando Ciarrocchi, costumi di scena Stefano Caponi, trucco e acconciature Sabrina Mascitti, voce fuori campo Pino Presciutti e l’attore Paolo Clementi nei panni di San Giacomo.

La proiezione avrà inizio alle ore 17, sarà preceduta dai saluti istituzionale delle Autorità. A seguire, dalle ore 18:15, presso la sala della Vittoria della Pinacoteca Civica, il prof. Stefano Papetti, Direttore dei Musei Civici di Ascoli Piceno terrà un intervento su “Giacomo della Marca nell’Arte”. Il pomeriggio si concluderà con la visita guidata ai Codici di San Giacomo della Marca e al trittico di Carlo Crivelli raffigurante il beato Giacomo presente in Pinacoteca.

Oltre a questa iniziativa rivolta alla cittadinanza e ai turisti, le Amministrazioni comunali di Ascoli e Monteprandone, vista la valenza didattica del docufilm che racconta anche uno spaccato storico del territorio e della cultura locale, hanno pensato di coinvolgere gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di Ascoli Piceno con proiezioni del documentario a loro dedicate e in programma lunedì 8 e martedì 9 maggio, presso il Cinema Odeon.