Pesaro, ‘Trilogia dei viandanti’ dal 22 al 29 agosto

18

Sabato 22 agosto nel nuovo spazio della Pescheria di via Zongo inaugura l’installazione di Giorgiomaria Cornelio e Lucamatteo Rossi (Navegasiòn)

PESARO – Dopo l’esposizione inaugurale di Michele Alberto Sereni dedicata al Cinema Duse, lo ‘spazio bianco’ di via Zongo 45 – la nuova sede della Fondazione Pescheria destinata alla fotografia e all’immagine – prosegue con la sua attività e accoglie la settima arte con un evento della 56° Mostra Internazionale del Nuovo Cinema che approda a Pesaro dal 22 al 29 agosto.

Sabato 22 agosto alle ore 18 inaugura l’installazione Trilogia dei viandanti – un proprio e vero atlante video-fotografico – realizzata da Giorgiomaria Cornelio e Lucamatteo Rossi (Navegasión), un progetto curato da Mauro Santini e cresciuto in seno alla Mostra del Nuovo Cinema.

Per Daniele Vimini, vicesindaco e neo Presidente della Fondazione Pesaro Nuovo Cinema ‘è un bellissimo segnale dare continuità a questo nuovo spazio pubblico, con un evento espositivo internazionale che tiene assieme video e fotografia’.

Tanti i materiali raccolti con un assunto di base: ‘il cinema incomincia oltre lo schermo, ogni qualvolta si riesce a sbrecciare la prima immediatezza del reale e a rendere afferrabile – anche solo per un istante – la celata visibilità di ciò che ci sta intorno’. I contributi video sono di: Steven Woloshen, Andrew Kotting, Erik Bullot, Helga Fanderl, Guillaume Vallee, Maurizio Marras, Sara Scipioni, Ignacio Tamarit, Stephen Broomer, Valentina Lauducci, Samira Guadagnuolo, Morgan Menegazzo / Mariachiara Pernisa, Giuseppe Spina; con materiali di: Magdalo Mussio, Frediano Brandetti, Giuditta Chiaraluce, Vincenzo Consalvi, Stefano Scodanibbio, Rubina Giorgi, Emilio Villa, Corrado Costa, Franco Ferrara.

L’installazione sarà visitabile fino al 29 agosto con il seguente orario: lunedì, mercoledì, giovedì 18-20, venerdì, sabato, domenica 18- 21; il martedì dalle 18 alle 21, lettura poetica di Giorgiomaria Cornelio e Lucamatteo Rossi. Ingresso gratuito e registrazione sul posto; è consentito l’ingresso di massimo 5 persone alla volta.