Pesaro, 50° anniversario attività LEMS: il 10 aprile Giornata di Studi

45

Il Laboratorio Elettronico di Musica Sperimentale del Conservatorio Rossini dedica la Giornata di Studi a Eugenio Giordani, docente di Musica Elettronica e ideatore dello SPACE, scomparso prematuramente nel 2020

PESARO – Sabato 10 aprile 2021, il Conservatorio Rossini di Pesaro celebra i 50 anni di attività produttiva e didattica del LEMS (Laboratorio Elettronico di Musica Sperimentale) dell’Istituto con una giornata di studi dedicata a Eugenio Giordani, docente di Musica Elettronica e ideatore dello SPACE (Soundscape Projection Ambisonic Control Engine), scomparso prematuramente nel 2020.
Il LEMS nasce nel 1971 su iniziativa dell’allora direttore Marcello Abbado. Il suo successore, Gherardo Macarini Carmignani, favorì l’acquisizione di nuovi strumenti e affidò la direzione e l’organizzazione del Laboratorio a Walter Branchi, compositore attivo all’interno di due importanti realtà del settore quali il “Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza” e lo “Studio R7”. Fu sotto la guida decennale di Branchi che si formò un’équipe di giovani musicisti tra cui Eugenio Giordani. A partire dal 2013 il LEMS si evolve con l’inaugurazione dello SPACE, un centro di ricerca e produzione musicale per le nuove tecnologie di spazializzazione 3D del suono dotato della prima sala ambisonica in Italia, ideata da Eugenio Giordani e David Monacchi (attuale docente di Elettroacustica del Conservatorio di Pesaro).
L’attività didattica e di produzione del LEMS è testimoniata sia dalle apparecchiature analogiche originali tuttora funzionanti, sia da un archivio di composizioni e tesi di ricerca frutto di lavori condotti al suo interno da studenti, docenti e compositori.
La celebrazione del Cinquantenario del LEMS sarà l’occasione per indagare sulla realtà della Musica Elettronica in Italia negli ultimi decenni e sulle sue prospettive future. Nel corso della giornata ne discuteranno, oltre a Walter Branchi e David Monacchi, alcuni dei più attivi e noti protagonisti della ricerca artistica e accademica di questo settore: Francesco Galante, Emanuele Pappalardo, Luigi Pizzaleo, Giorgio Nottoli, Luigi Ceccarelli, Aurelio Samorì, Michela Mollia, Laura Zattra, Walter Prati, Alvise Vidolin, Alessandro Cipriani, Antonio Mastrogiacomo, Roberto Vecchiarelli e Maurizio Farina.
Gli interventi non solo ripercorreranno le fasi di attività del Laboratorio ma rifletteranno anche sulla relazione instauratasi tra il LEMS quale organismo interno ad una struttura didattica e la realtà della musica elettronica in Italia e sulle possibilità di confronto del LEMS con il pensiero musicale contemporaneo. Due mondi chiusi o comunicanti?
La Giornata di Studi, patrocinata dal Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza e dall’Università degli Studi di Camerino – Centro per la Musica e le Arti figurative, sarà trasmessa gratuitamente online a partire dalle ore 10 con i saluti istituzionali del direttore del Conservatorio Rossini Fabio Masini e del vice-sindaco e assessore alla Bellezza del Comune di Pesaro Daniele Vimini.

Per informazioni su programma, approfondimenti e modalità di registrazione consultare il sito www.conservatoriorossini.it