Grand Tour delle Marche a Montedinove per scoprire la Mela rosa

26

Il 31 ottobre  e il primo novembre con la manifestazione “Sibillini in Rosa” si potrà conoscere  un presidio Slow Food dell’alto Ascolano: l’antica e profumata mela di montagna

MONTEDINOVE (AP) – In autunno a Montedinove, suggestivo paese in provincia di Ascoli Piceno, si svolge la manifestazione “Sibillini in Rosa”,dedicata alla mela rosa, una varietà coltivata da sempre nelle Marche, in particolare tra i 450 e i 900 metri di altitudine.Il programma di quest’anno si adegua alla situazione creata dalla recrudescenza del Coronavirus:non più eventi per evitare assembramenti ed il Grand Tour delle Marche accende i riflettori dove gli assembramenti non ci sono… per natura! La montagna che non vuol morire si ripropone, anche con le tecnologie digitali, attraverso un prodotto che è icona di salute e benessere: la Mela rosa dei Monti Sibillini. Frutto antico ma quanto mai adatto alle sensibilità attuali, non finisce mai di stupire: gustosa, salutare, mai banale. Dai cocktail più sfiziosi alla pasticceria gourmet, degna compagna di pregiati risotti e di succulente carni aromatizzate. E non disdegna nemmeno la cosmetica! Anzi, ne scopre ogni giorno nuove virtù.

Montedinove è una delle “capitali” storiche della Mela rosa e riserva tante sorprese agli “esploratori” più curiosi,  in questo 2020 però non si svolgerà il consueto Festival ma, a partire dal 31 ottobre e per tutto il periodo autunnale, sarà possibile apprezzare gli incanti del prezioso frutto e del territorio. Senza assembramenti, senza particolari ed inopportuni eventi in presenza, in tutta sicurezza.
All’ingresso del centro storico sarà allestito un invitante Emporio dei Sibillini, che sabato 31 ottobre e domenica 1° novembre darà la possibilità di acquistare le squisitezze delle aree interne: dai Marroni di Arquata del Tronto alla Patasibilla, dal Vino Cotto di Montottone al Melograno di Pollenza, dai Vini dei vigneti ascolani al Pane di grani antichi della cooperativa agricola di comunità “Rocca Madre”, fino, ovviamente, a sua maestà la mela rosa.
Un’apposita mostra pittorica introdurrà i più curiosi ad un’inedita versione del pregiato pomo “immortalato” in altrettante opere d’arte, ed in due ristoranti del paese (ristorante dell’Hotel Del Duca e “La conchiglia”) sarà possibile assaggiare menù a tema, piatti che sono ormai entrati nelle abitudini e nelle “carte” dei locali.
Domenica primo novembre alle 18:00, in digitale direttamente dall’Accademia di Tipicità, l’eclettico e rinomato chef Enrico Mazzaroni offrirà un coinvolgente “show cooking on-line” dal titolo “La mela rosa dà spettacolo in cucina”, per apprezzarne le innumerevoli sfaccettature e doti nel piatto, ma anche per apprendere tante curiosità dalla viva voce di accademici ed esperti.
Ci sarà anche un contest fotografico: i migliori scatti che immortalano la mela rosa saranno omaggiati di una “super porzione”. Infatti, una delle caratteristiche salienti che caratterizzano questo pregiato dono della natura è proprio la lunga conservabilità, che la rende ottima, fragrante e profumata per l’intera stagione invernale.
Sulla piattaforma di Tipicità www.tipicitaexperience.it tutte le informazioni per fruire delle iniziative in digitale e per approfondire informazioni sulla mela rosa e sulle proposte del territorio.
INFO: 0734.277893, segreteria@tipicita.it.