“Non a voce sola”, a Treia Marina Rei in un’intervista-concerto

0

Giovedì 15 settembre ,al Teatro comunale, l’appuntamento con la cantautrice, polistrumentista nonché scrittrice

TREIA – Prosegue il ricchissimo calendario estivo di Treia con altri appuntamenti di grande pregio. Proprio Treia, infatti, sarà il palcoscenico dell’undicesimo incontro della rassegna Non a voce sola che giovedì 15 settembre alle 21.15 porterà al Teatro Comunale la cantante Marina Rei in un’intervista-concerto dal titolo Un giorno nuovo in cui parlerà della sua visione di salto nella musica, dall’amore alla professionalità. L’evento è ad ingresso libero, per info e prenotazioni è possibile telefonare al numero 338 4162283.
Marina Rei, al suo esordio letterario, propone il racconto del percorso di rinascita di una giovane donna, un viaggio interiore per la riconquista della propria identità, dopo un passaggio doloroso della sua vita. Chiara, protagonista del libro, ha vissuto un evento traumatico e la musica è diventata il suo rifugio, tanto da decidere di fondare una onlus in cui accoglie bambini che vivono in contesti disagiati per dare loro la possibilità di imparare a suonare uno strumento. Attraverso il suo linguaggio non verbale la musica abbatte i muri della diversità aprendo le porte all’uguaglianza e alla bellezza. Il percorso di sviluppo emotivo di uno dei bambini, Mattia, viaggia in parallelo con quello della protagonista che ne uscirà profondamente cambiata.
Una storia intensa raccontata con la sensibilità e la coscienza dello sguardo femminile, dove la musica è vista come terapia per i bimbi che vivono in condizioni di disagio di carattere sociale, un argomento molto caro alla cantautrice. Marina Rei si avvicina per la prima volta alla stesura di un romanzo, mettendo nella scrittura narrativa la stessa passione e la stessa ricerca della parola che da sempre contraddistingue il suo racconto di autenticità nella musica. Citando le sue parole: “La scrittura si è sempre rivelata uno strumento di sopravvivenza necessario – dice Marina – ad ogni buona occasione mi ha permesso di scavare sempre più in profondità e trasformare il mio caos in evoluzione. Così ho lasciato che questa mia necessità, ancora una volta, facesse liberamente il suo corso, sorprendendomi”.

Marina Rei è una cantautrice, polistrumentista ed ora anche scrittrice italiana. Con oltre dieci album pubblicati, diversi singoli di successo, come Primavera, e più di venticinque anni di carriera ha saputo trovare sia il plauso della critica che l’affetto del grande pubblico. Figlia d’arte, Marina Rei ha partecipato al Festival di Sanremo in più occasioni ricevendo il Premio della critica Mia Martini nel 1996. Candidata ai Nastri d’argento e al Premio Amnesty International, ha avuto l’opportunità di collaborare con il Maestro Ennio Morricone. Recentemente ha esordito come scrittrice con il romanzo Un giorno nuovo.
La rassegna Non a Voce Sola ogni anno cerca la parola inaugurante che sappia raccontare, interpretare e ricreare realtà di incontro e condivisione. Quest’anno, arrivata alla sua tredicesima edizione, ha scelto come tema predominante Il Salto liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Silvia Ferrara che ha segnato la stagione letteraria 2021/2022. Se ci hanno fatto intendere che bisogna seguire la linea retta della “magnifich sorti e progressive” con i loro pinnacoli, gli sforzi e i sacrifici, se questi anni difficili non ci hanno fatto cambiare rotta, allora è il momento di fare il salto.