San Benedetto del Tronto: il paese e il mare

65

Uno dei luoghi più suggestivi delle Marche, San Benedetto del Tronto è una località in provincia di Ascoli Piceno che affaccia direttamente sul mare

San Benedetto rivieraSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da Marchenews24 alla scoperta di San Benedetto del Tronto, uno dei luoghi più suggestivi in Provincia di Ascoli Piceno. Posto ideale dove trascorrere un weekend tra il lungomare e l’entroterra all’insegna del relax e del buon cibo, proprio per questo vi proponiamo un piccolo itinerario per tutti i turisti di passaggio dove poter concentrare in una sola giornata la visita delle maggiori attrazioni.

Prima di andare a percorrere i ben 9 km di spiagge, vi consigliamo di fare subito un giro nel Paese Alto, la parte più antica della città ricca di storia e bellezze monumentali.

L’antico paese si erge intorno alla chiesa di San Benedetto Martire, l’abbazia che prende il nome del santo martire si trova in una posizione rialzata per permettere in epoca romana di difendersi dagli attacchi stranieri e come tutti i borghi e le fortezze dell’epoca. Qui vediamo il principale monumento della città la Torre dei Gualtieri, un torrione risalente al XII-XIII secolo di pianta esagonale che ricorda lo scafo di una nave, chiamata anche “lu campao” in lingua marchigiana grazie alle due campane in cima, visibile da tutte le parti della città.

San Benedetto pinetaA pochi passi dal Torrione, proseguendo verso il lungo mare, incontriamo la Basilica Cattedrale Santa Maria della Marina. Nasce originariamente come chiesa, ma dal 1986 diviene cattedrale, è il duomo della città risalente alla prima metà del XIX secolo opera del bolognese Gaetano Ferri, importante non solo per il suo stile architettonico rinascimentale, ma anche per “L’Albo dei Caduti Civili del Mare”, ovvero un elenco di tutti i naviganti sanbenedettesi caduti durante il lavoro in mare custodito al suo interno. Doveroso per chi di passaggio, visitare il famoso mercato del pesce di San Benedetto del Tronto, o Mercato Ittico.

Proprio a ridosso del porto, troviamo questa maestosa asta all’ingrosso di estrema importanza per la città sia a livello economico che turistico, oltre che uno dei più antichi mercati. Infatti, proprio qui si può osservare come avviene lo smistamento il lotti del pescato dallo sbarco dei pescherecci alla vendita al banco. Un’attrazione a cielo aperto per conoscere la vera tradizione marinara.

Dopo aver fatto un giro al mercato e magari anche uno spuntino, andiamo a vedere le altre bellezze culturali da non perdere andando verso i due moli.

Al molo nord troviamo, infatti, il Museo del Mare che comprende tre musei in uno, quello ittico quello della civiltà marinara e quello delle anfore, un’esposizione unica che racconta le meraviglie nascoste del mondo marino risalenti a epoche e civiltà diverse.

Continuiamo la passeggiata andando invece al molo sud dove troviamo il famoso MAM, Museo d’Arte sul Mare, una vera e propria galleria d’arte all’aperto sulla cultura marinara visitabile tutto l’anno nonché sede della Manifestazione Scultura Viva. Un’esperienza unica e suggestiva passeggiare tra gli scogli, le sculture e il fascino del mare, che toccano l’apice con il famoso “The Jonathan’s Way” monumento opera di Mario Lupo dedicato al gabbiano Jonathan Livingston del libro di Richard Bach e il famoso “Monumento al Pescatore”.

Dopo aver visto entrambe le estremità del Molo di San Benedetto del Tronto, per finire la giornata in bellezza, andiamo finalmente sul lungomare per una foto al tramonto e una cenetta a base di pesce.

Anch’esso si estende da nord, a partire da piazza Carlo Giorgini, fino ad arrivare a sud in piazza Salvo d’Acquisto, una piacevole passeggiata sul mare Adriatico tra i giardini tematici di contorno, le ville liberty, fontane, sculture, opere d’arte, laghetti, panchine, e soprattutto un percorso delineato dalle innumerevoli e caratteristiche palme che danno anche il nome all’intera zona litoranea “Riviera delle palme”.

Che dire? Uno dei lungomare più belli d’Italia lungo circa sei chilometri, è il cuore della movida notturna ed anche il centro delle innumerevoli attività che prendono vita durante le stagioni estive.

Un breve itinerario tra la cultura marittima e le meraviglie che il paesaggio ci regala tutto l’anno, ideale sia per una breve gita fuori porta all’insegna del relax e del buon cibo, sia per una vacanza vista mare. San Benedetto del Tronto: non solo mare, ma anche arte e cultura.

A cura di Roberta Semonella