Recanati, “So-stare bene in famiglia”: prende il via domani il ciclo d’incontri

43

E’ Organizzato dal Comune di Recanati al fine di  supportare le famiglie nei tempi del Coronavirus

RECANATI – Prenderà il via domani giovedì 17 dicembre il ciclo di incontri organizzato dal Comune di Recanati sul web “So-stare bene in famiglia” dedicato ai genitori per vivere bene e in armonia il rapporto in famiglia con i propri figli, reso più difficile dagli ultimi tempi contrassegnati dal Coronavirus.

Dopo i mesi “sospesi” trascorsi e l’altalenante realtà odierna, ogni individuo è continuamente impegnato nell’adattamento alla difficile situazione, tanto più i nuclei familiari, dove le esigenze di ogni componente sono forzatamente raggruppate sotto lo stesso tetto. Si avvicina un periodo di feste molto particolare, che potrebbe essere fonte di ulteriori stress ed ansie.

Il ciclo d’incontri “So-stare bene in famiglia” nasce per dare un supporto ai genitori nel rapporto quotidiano con i figli delle diverse fasce d’età, sia bambini che adolescenti, in questo particolare periodo dove le necessità differenti di genitori e figli si fondono spesso in un unico spazio e in un tempo complementare.

“Intendiamo sostenere una cultura dell’educazione che supporti attivamente le famiglie nella cura dei figli e delle figlie, soprattutto in considerazione del fatto che le condizioni attuali dovute alla pandemia ‘costringono’ alla convivenza in casa i nuclei familiari; – ha spiegato Paola Nicolini Assessora alle Politiche Sociali – giocare insieme, sapere come relazionarsi nei litigi e regolare l’uso degli smartphone sono i temi ritenuti utili da affrontare insieme ad esperti, per essere preparati.”

Un cartellone di eventi che si compone di tre appuntamenti in streaming il 17, il 21 e il 29 dicembre 2020, con psicologi, psicoterapeuti e pedagogisti di comprovata professionalità e competenza nelle dinamiche educative e sociali.

Gli interventi si inseriscono coerentemente nel piano di altre azioni precedentemente messe in atto dall’Amministrazione, quali i cicli di incontri “La vita che nasce: come accoglierla e tutelarla” e “Adolescenza: costruzione dell’identità, dipendenze, stereotipi nella comunicazione” accanto all’adesione alla rete delle Città amiche delle bambine e dei bambini.

“Abbiamo preso un impegno con l’adesione alla rete delle Città amiche delle bambine e dei bambini a dare attuazione al rispetto dei principi della dichiarazione universale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza – ha detto il Sindaco Antonio Bravi – soprattutto in questi tempi di pandemia cerchiamo di essere attivi e propositivi a sostegno del benessere nelle famiglie e nella comunità.”

Questi gli appuntamenti previsti di “So-stare bene in famiglia”:

Giovedì 17 dicembre dalle ore 21 alle 22.30 incontro con il pedagogista Antonio Di Pietro, Presidente del Cemea Toscana, sul tema “Vicini di gioco. Spunti e curiosità per giocare insieme a Natale”.

Lunedì 21 dicembre dalle ore 18 alle 19,30 lo psicologo e psicoterapeuta Giuseppe Lavenia Presidente dell’Associazione nazionale Di Te, terrà un incontro sulla dipendenza da telefono cellulare in adolescenza “Mio figlio non riesce a stare senza lo smartphone” e di come affrontare il problema.

A chiudere gli eventi on line di “So stare bene in famiglia” martedì 29 dicembre dalle ore 21 alle 22,30 sarà la pedagogista Marta Versiglia, del Centro Psicopedagogico per la pace e la gestione dei conflitti di Piacenza, con un intervento sul tema “In famiglia bisticciare fa bene soprattutto ai più piccoli”

A seguire gli indirizzi del web per assistere agli incontri:

17 dicembre https://us02web.zoom.us/j/81656387263 ID riunione: 816 5638 7263
E il 21 e 29 dicembre https://global.gotomeeting.com/join/446794613