Potenza Picena, la protesta di alcuni residenti: “Cambiano i musicanti ma la musica no”

Potenza PicenaPOTENZA PICENA – I residenti delle vie Monti Azzurri, Monte Vettore e Monte Sibilla in Località Semprinia a Potenza Picena, nelle persone di Giuliano Sampaolesi, Marco Bolis, Gianni Soddu, Francesco Di Carlo e Mario Iezzi, criticano il Comune attraverso il seguente comunicato stampa.

“Nell’agosto 2012 scade la convenzione di lottizzazione “Mare” (Via Monti Azzurri, via Monte Vettore, via Monte Sibilla), stipulata dal Comune, senza che siano state completate le opere di urbanizzazione. A seguito di innumerevoli istanze dei residenti, scritte e verbali, il Comune richiede l’escussione della fideiussione, stipulata proprio a garanzia ed incassa, all’inizio del 2014, € 70.742,00, per completare le opere urbanistiche. Nel marzo 2014 con provvedimento sindacale si invita il Capo Area LL.PP. a predisporre gli atti necessari per completare le opere incompiute, al fine di acquisire le aree interessate al patrimonio comunale. A parte la voltura del contratto ENEL e il taglio degli arbusti infestanti la sede stradale e pedonale (6.100 €), non viene eseguita alcuna opera. Il 9/10/2014, in occasione di un incontro, si concorda di completare le opere in base alla somma disponibile ed il nuovo Assessore ai LL.PP. insieme al Responsabile tecnico dei LL.PP. assicurano che al più presto verranno eseguiti i lavori. Soltanto con atto del 31/12/2014 n. 308 la nuova Giunta comunale delibera il parziale completamento delle opere di urbanizzazione mediante finanziamento di € 64.642 (somma disponibile: 70.742.00 – 6100,00), con declaratoria di immediata eseguibilità. Nulla accade! Soltanto dopo reiterati solleciti, il 23/9/2015, gli Assessori ai LL.PP e alle Finanze comunicano formalmente che il Comune è stato costretto a rinviare al 2016 l’esecuzione dei lavori programmati per il 2015, avendo dovuto utilizzare il denaro della fideiussione per altre esigenze; con l’assicurazione che certamente entro il 30 giugno 2016 si sarebbe provveduto all’asfaltatura e, nei mesi successivi, al completamento dei marciapiedi. L’11/3/2016 viene inviato un memorandum ai suddetti Assessori e, p.c. al Sindaco, ricordando gli impegni assunti il 23/9/2015 e le dichiarazioni relative ai tempi attuativi. Tutto inutile! Ad oggi 24/10/2016 non è stato fatto nulla di quanto dovuto e promesso: totale latitanza degli amministratori! Ogni ulteriore considerazione di biasimo nei confronti del comportamento dell’Amministrazione potentina è superflua: i fatti parlano da soli. Ma noi, in merito a quanto esposto, vogliamo rivolgere al Sindaco Acquaroli, quale primo responsabile dell’Amministrazione comunale, una preghiera ed un paio di domande: – si smetta, per cortesia, di prendere in giro i cittadini non rispettando i loro diritti e la loro dignità; – che fine hanno fatto i 64.642,00 euro, di cui alla delibera n. 308 del 31/12/2014, incassati a titolo fideiussorio per il completamento delle opere di cui trattasi? Ci risponde lei o dobbiamo rivolgerci all’Autorità Giudiziaria?”.