“Borghi Maestri”, i tre prossimi eventi a Petritoli

14

Al Teatro dell’Iride prosegue con successo la rassegna : il 16 dicembre con  Andrea Cosentino, il 17 dicembre un omaggio a Lucio Dalla e il 18 dicembre un concerto dedicato ad alcune delle più belle aree d’opera

PETRITOLI (FM) – La rassegna “Borghi Maestri della Scena” prosegue nel meraviglioso teatro ottocentesco di Petritoli con tre eventi di alta qualità, tra teatro, musica contemporanea e musica classica.Borghi Maestri è un progetto selezionato dal Ministero della Cultura con il punteggio più alto nelle Marche nell’ambito del programma dell’Unione Europea “Next Generation Eu” e del PNRR. La rassegna teatrale e musicale ha preso il via lo scorso 19 Novembre al Teatro dell’Iride, magnifico teatro ottocentesco di Petritoli, con spettacoli di altissimo livello presentati da artisti italiani e internazionali.

Nei giorni 16, 17 e 18 dicembre 2022 sono in programma tre appuntamenti della rassegna con il Premio Ubu Andrea Cosentino, un omaggio a Lucio Dalla e un concerto dedicato ad alcune delle più belle aree d’opera, tre eventi di alta qualità, tra teatro, musica contemporanea e musica classica.

I biglietti per ciascuno degli spettacoli possono essere acquistati alla biglietteria del teatro a partire da 2 ore prima dell’inizio, ma si consiglia vivamente di prenotare sul sito borghimaestri.it. Biglietto Intero (adulti) € 6,00. Biglietto Ridotto (Bambini 2-12 anni e gravi disabilità) € 3,00. I Bambini sotto i 2 anni entrano gratis se non occupano un proprio posto a sedere.

Andrea Cosentino in “Telemomò”

16 dicembre, ore 21:00

Il quarto appuntamento della rassegna è con “Telemomò” dell’attore abruzzese Andrea Cosentino, spettacolo prodotto da ALDES – Pierfrancesco Pisani con il sostegno del Ministero della Cultura e della Regione Toscana.

Telemomò è la prima televisione a filiera corta, autarchica, ecologica e interattiva.

É il disvelamento esilarante della povertà del linguaggio televisivo che viene mimato mediante la povertà materiale di un teatrino d’animazione artigianale. Un cavalletto sul quale è fissata la cornice bucata di un televisore, dentro cui si affacciano primi piani reali e bambole di plastica che “tribolano” sbatacchiandosi, mezzibusti televisivi fatti di barbie senza gambe, e ancora parrucche, giocattoli, pezzi di corpo e brandelli di oggetti. Telemomò è anche il pulpito dal quale lanciare improbabili proclami politici e surreali analisi sociologiche. Se la televisione ha fatto l’Italia di oggi, di lì si dovrà passare per disfarla.

Andrea Cosentino è attore, autore, comico e studioso di teatro. Tra i suoi spettacoli “La tartaruga in bicicletta in discesa va veloce”, “Antò le Momò – avanspettacolo della crudeltà”, “Primi Passi sulla Luna” (pubblicato da TIC edizioni, 2013). Le sue apparizioni televisive vanno dalla presenza come opinionista comico nella trasmissione AUT-AUT (Gbr-circuito Cinquestelle) nel 1993, alla partecipazione nel 2003 alla trasmissione televisiva Ciro presenta “Visitors” (RTI mediaset). Andrea ha ricevuto il Premio Speciale UBU 2018 “per la sua lunga opera di decostruzione dei linguaggi televisivi attraverso la clownerie, e in particolare per Telemomò”.

“Fra Luna e Mare”, concerto in omaggio a Lucio Dalla

17 dicembre 2022 ore 21:00

Sul palcoscenico Lorenzo Girelli – voce e chitarra acustica, Michele Sperandio – batteria, Manuel Coccia – tastiere e synth, Davide Di Luca – chitarra elettrica e Ivo Falasca – basso elettrico.

Cinque musicisti con alle spalle una lunga carriera in svariati ambiti e generi musicali, dal pop al rock passando per il jazz, il folk e il metal, messi insieme dalla passione per le canzoni, la poesia, l’ironia e la genialità di Lucio Dalla. Il progetto, vuole soffermarsi suoi brani più noti del cantautore bolognese: da “4 Marzo 1943” a “Piazza Grande”, passando per la triade composta dagli album “Come è profondo il mare”, “Lucio Dalla” e “Dalla” che dal 1977 al 1980 riscrisse letteralmente le regole della canzone italiana. Il tutto cercando da un lato di rendere al meglio le atmosfere e le tensioni delle versioni originali e dall’altro di aggiungere, con grande rispetto, il carattere dei componenti della band e di elementi musicali nuovi.

L’intento è quello di omaggiare, nel decimo anniversario della sua scomparsa, il cantautore più innovativo e versatile della musica italiana con l’auspicio di riaccendere nuove emozioni nei suoi fans di vecchia data e, magari, contribuire alla sua scoperta da parte delle nuove generazioni.

“Un palco all’opera”, concerto su alcune delle più belle aree d’Opera , a cura dell’Associazione Amici della Musica di Montegranaro

18 dicembre 2022 ore 17:30

Sul palcoscenico il soprano Federica Livi, il basso Massimiliano Mandozzi e il pianista Stefano Chiurchiú, a cura dell’Associazione Amici della Musica di Montegranaro guidata dall’oboista di fama internazionale Francesco Di Rosa. Una collaborazione che nell’arco dei quattro anni del progetto Borghi Maestri porterà sul palco del Teatro dell’Iride interpreti di grande prestigio del repertorio musicale classico italiano ed europeo.

Domenica 18 dicembre viene presentato un programma dedicato al “bel canto” con una selezione delle più belle arie d’opera di tutti i tempi, molte delle quali appartenenti al cosiddetto “repertorio buffo”.

Qui di seguito il programma di sala:

– G. Donizetti: da Don Pasquale, “Quel guardo il cavaliere…So anch’io la virtù magica”

– G. Rossini: da La Cenerentola, “Miei rampolli femminini”

– G. Donizetti: da L’elisir d’amore, “Come se n’va contento! …Quanto amore! Ed io, spietata”

– G. Rossini: da Il signor Bruschino, “Ah voi condur volete…ah donate il caro sposo”

– G. Rossini: da L’italiana in Algeri, “Già d’insolito ardore nel petto”

– G. Donizetti: da Don Pasquale, “Signorina, in tanta fretta”

– W.A. Mozart: da Don Giovanni, “Batti, batti, o bel Masetto”

– G. Rossini: da Il barbiere di Siviglia, “La calunnia è un venticello”

– G.B. Pergolesi: da La serva padrona, “Contento tu sarai”

LA RASSEGNA “BORGHI MAESTRI DELLA SCENA”

La rassegna proseguirà sino al 1° gennaio al Teatro dell’Iride di Petritoli proponendo un totale di nove spettacoli

I prossimi appuntamenti sono i seguenti:

· 30 dicembre ore 21:00 Dekru (Ukraina) in “Anime Leggere”, spettacolo di mimo.

· 31 dicembre ore 22:00 “Capodanno in Musica al Teatro dell’Iride”, con Alessandro Calamai, Selene Fiaschi, Antonella Grumelli (canto) e Daniele Biagini

· 1 gennaio ore 21:00 Cantiere Opera Buffa in “La Serva Padrona”, Opera di Giovan Battista Pergolesi, diretta da Alessandro Calamai per la regia di Jean Menigault.