Ascoli, torna il Mercatino Antiquario il 15 e 16 febbraio

ASCOLI PICENO – Il mercatino  ogni mese entra a far  parte della vita culturale di Ascoli Piceno, dove cultura è sinonimo non solo di musei, chiese, ma anche di antiquariato e artigianato, due settori che continuamente si cerca di sostenere ed incentivare. Il mercatino di Ascoli Piceno dal 1991 ospita numerosi professionisti di questo settore rinnovando l’offerta di mese in mese, dando spazio ogni volta a numerose novità. Il Mercatino si svolgerà in Piazza del Popolo (sabato 15  e domenica 16 febbraio dalle 10 alle 20), Piazza Arringo via del Trivio, via d’Ancaria, Chiostro di San Francesco e Piazza Roma (sabato dalle 16 alle 20 e domenica dalle 10 alle 20).
Si rinnova l’appuntamento anche con “Ti racconto Ascoli” visite guidate alla città le domeniche del Mercatino a cura dell’Associazione Guide Turistiche Ascoli Piceno “Marche V Regio”.
Domenica 16 febbraio il tour guidato ci condurrà alla scoperta della città Rinascimentale: con partenza da Piazza Arringo alle ore 15.00 (davanti ufficio turistico) il percorso prosegue verso la Cattedrale e palazzo Roverella per continuare alla scoperta di palazzo Bonaparte, piazza Roma con la Chiesa di S. Maria della Carità, palazzo dei Capitani, Loggia dei Mercanti e Piazza del Popolo.
Termine con degustazione nei suggestivi ambienti del palazzo Malaspina. Per info e prenotazioni 347 6590764 328 3247179 Contributo di partecipazione € 15 comprensivo di degustazione.

Per questa edizione del mercatino, che anticipa di una settimana il Carnevale, sarà organizzata la prima serata a tema ottocento: BALLO A CORTE, una serata di danze con cena conviviale nelle splendide sale del Circolo Cittadino. Chiunque potrà partecipare (previa prenotazione) in abito ottocentesco o abito da cerimonia, una condizione: passione per la storia e per il bello!
E per continuare in tema di danze: sesto appuntamento con gli amici dell’Accademia di Danze Ottocentesche domenica alle ore 11, nella Sala dei Savi di Palazzo dei Capitani, prosegue il corso di danze ottocentesche con esperti maestri aiutati dai rievocatori dell’Accademia. Per prenotazioni Paola 3247982498 (partecipazione gratuita). Bisogna approfittare di questa occasione speciale per rivivere il passato nei gloriosi fasti dell’Ottocento. Non occorre essere un ballerino ma solo un curioso del mondo delicato dell’Ottocento e del suo cerimoniale.

Per concludere con gli eventi collaterali ci aspetta la Mostra GIANO BIFRONTE al Museo Archeologico di Ascoli, con opere dell’artista Giancarlu Bucci, sul tema affascinante ispirato all’iconografia del Giano.