Ascoli, Cinesophia – La pop filosofia nella Notte dei desideri

28

Sold out per la Notte dei Desideri, il nuovo spettacolo filosofico-musicale che Cinesophia presenterà lunedì 10 agosto 2020 al Teatro Ventidio Basso

ASCOLI PICENO – Lunedì, 10 agosto 2020, alle ore 21.30 ,Popsophia torna ad Ascoli Piceno con un nuovo spettacolo filosofico-musicale dedicato alla Notte dei desideri. Il giorno di San Lorenzo, nell’immaginario collettivo, rappresenta un momento magico in cui gli affanni della realtà lasciano il posto alle speranze affidate alle stelle cadenti. Per l’occasione il philoshow di Cinesophia si ripresenta dal vivo nella splendi-da cornice del Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno con una serata speciale dedicata alla “filosofia del desiderio” tra musica, cinema, poesia e filosofia.
“La Notte di San Lorenzo ci porta ad un’attenta riflessione sui nostri più re-conditi sogni. – le parole della direttrice artistica di Popsophia, Lucrezia Ercoli – Secondo l’etimologia latina, desiderio significa “mancanza di stelle”, un’assenza che spinge l’uomo a cercare negli astri la risposta alle sue domande, ad alzare gli occhi verso lo spazio infinito cercando una rotta da seguire”.
Il rapporto tra il cielo interiore della coscienza e il cielo esteriore della volta celeste – dal Cielo in una stanza di Gino Paoli a City of Stars di La La Land – sarà il filo conduttore della serata ideata dalla direttrice artistica di Popsophia Lucrezia Ercoli. Con gli interventi del filosofo Simone Regazzoni, le esecuzioni musicali dal vivo della band Factory di Popsophia, la voce recitante di Rebecca Liberati, i montaggi cinematografici di Marco Bragaglia, la regia televisiva di Riccardo Minnucci.
Dopo la sospensione del festival a causa dell’emergenza sanitaria e il successo dell’edizione web – con l’inedito spettacolo digitale andato in onda lo scorso 31 maggio con migliaia di utenti virtuali da tutta Italia – Cinesophia torna a incontrare dal vivo il proprio pubblico.

“Ci ritroviamo anche d’estate con Cinesophia, uno degli appuntamenti più caratterizzante di Ascoli Piceno – ha detto il sindaco Marco Fioravanti -. I suoi spunti, oltre che giovare alla crescita della nostra comunità, sono occasioni importanti per ampliare il nostro pubblico, portando visitatori a far scoprire tutte le nostre bellezze.
In un’estate certo complicata, il rilancio delle aree interne passa anche da uno sviluppo turistico capace di mettere a sistema le eccellenze artistiche, naturalistiche e culturali della nostra città. La Notte di San Lorenzo ci permetterà di fare questo, e ci aiuterà a sognare assieme al pubblico”.
“Dopo il lockdown c’è voglia di cultura e di futuro – le parole dell’assessore Donatella Ferretti –. Cinesophia è un Festival che ci invita a riflettere sul nostro domani, grazie al potere immaginifico del grande schermo. Siamo stati costretti a rimandare la quarta edizione a pochissimi giorni dall’inizio, a causa dello scoppio della pandemia. Nonostante questo, siamo riusciti a lanciare un bellissimo evento online, tra i primi in Italia, che ha raccolto migliaia di utenti da tutta Italia. È stato un grande segno di ripartenza, che ha riaperto il Teatro Ventidio Basso, pur senza pubblico. Nella Notte di San Lorenzo torniamo finalmente a vivere questa nostra splendida cornice, insieme, fermandoci a pensare ai nostri reali desideri: scrutando quel cielo che da sempre è bussola per i naviganti e infinito verso cui tendere i nostri sogni”.

La partecipazione all’incontro dal vivo ha valore di aggiornamento per gli insegnanti (DDG 1561 16 settembre 2019). E’ già sold out per il nuovo spettacolo filosofico-musicale che Cinesophia presenterà domani.
Il ritorno di Popsophia era molto atteso, e l’entusiasmo del pubblico lo ha confermato: le prenotazioni dei duecento posti previsti (e consentiti dalle normative sulla sicurezza) sono state consumate in un solo giorno, e questa rapidità ribadisce il grande attaccamento della platea al Festival del Contemporaneo.
Chi non potrà assistere al Philoshow dal vivo, potrà comunque collegarsi in Streaming, e partecipare alla Notte dei Desideri da Pc, Smartphone o Tablet. La procedura è su www.popsophia.com.
La Notte dei Desideri sarà un’ulteriore proposta della quarta edizione di Cinesophia. La rassegna aveva subìto delle profonde modifiche a causa dello scoppio della pandemia. Nonostante le difficoltà, la direttrice artistica Lucrezia Ercoli è comunque riuscita lo scorso 31 maggio ad organizzare un appassionante evento live, tra i primi in Italia, dedicato ai 90 anni di Clint Eastwood. Un esperimento pioniere in era-Covid, che ha mostrato la via della ripartenza proprio dal Teatro Ventidio Basso, pur senza pubblico.
La sfida culturale lanciata da Ascoli Piceno ha superato i confini regionali, raggiungendo migliaia di utenti collegati da tutta Italia. Un successo che è stato anche siglato dalle decine di testate nazionali che hanno con i propri articoli raccontato l’evento: da Il Corriere della Sera a Repubblica, da Il Sole 24 Ore a Rai Cultura, fino a Vanity Fair o l’Huffington Post: Cinesophia ha saputo innescare un ampio dibattito su una figura amata come quella di Clint Eastwood.
Dopo quest’esperienza, Cinesophia torna allora il 10 agosto al Teatro Ventidio Basso, riabbracciando finalmente il proprio pubblico anche in presenza.

Un viaggio immersivo in pieno stile Cinesophia

Parlando del nuovo Philoshow, si tratta di un viaggio immersivo in pieno stile Cinesophia, in cui i linguaggi del grande schermo aiutano a riflettere sui nostri desideri.

Per l’occasione si intraprenderà un percorso nel cinema toccando 2001 Odissea nello Spazio o Interstellar per scrutare il cielo alla scoperta dell’ignoto. Ma ci si perderà anche nel sogno, come in La La Land. Questo rapporto, tra il cielo interiore della coscienza e il cielo esteriore della volta celeste, sarà il filo conduttore della serata ideata da Lucrezia Ercoli.
Gli interventi del filosofo Simone Regazzoni saranno intermezzati da una proposta musicale avvincente, con la band Factory che porterà alla scoperta dei nuovi mondi con la Space Oddity di David Bowie, con il Rocketman di Elton John, per approdane all’affascinante Blue Moon di Billie Holiday. E non solo.
La voce recitante della serata è di Rebecca Liberati, i montaggi cinematografici di Marco Bragaglia e la regia televisiva di Riccardo Minnucci.