Ancona, Roarr!: la premiazione delle classi più virtuose

Le scuole primarie protagoniste di una gara ecologica interregionale grazie alla seconda edizione del  progetto di educazione ambientale promosso da Estra e Straligut Teatro

ANCONA – Si è concluso Roarr!, il  progetto di educazione ambientale promosso da Estra e Straligut Teatro giunto alla seconda edizione.Ieri mattina, presso l’Aula Consiliare del Comune di Ancona, si è svolta la premiazione dell’area anconetana e sono stati resi pubblici i risultati della gara, con l’assegnazione dei riconoscimenti alle classi vincitrici.

Presenti Tiziana Borini, Assessore alle politiche educative del Comune di Ancona, Leonardo Boldrini referente progetti del Comune di Ancona, Fabio Frangipani, Social Responsibility e Ricerca Fondi Europei e Nazionali Estra S.p.A., Carmen Sessa, referente progetto per Straligut Teatro e Marina Ortolani, Presidente ATGTP (Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata).

Complessivamente nella provincia di Ancona erano in gara 15 istituti scolastici di 10 Comuni. Una sfida a colpi di “ce l’ho” e “ manca”, che ha coinvolto e appassionato migliaia di alunni delle scuole primarie, non solo della provincia di Ancona, ma anche di Arezzo, Prato e Siena impegnati, con le rispettive famiglie, in una caccia al tesoro fotografica. Oggetto del “safari” 50 eco-azioni, buone pratiche a tutela dell’ambiente, con particolare attenzione al risparmio energetico e alla riduzione dei consumi, da fotografare e “incollare” su album virtuali, uno per ciascuna delle classi partecipanti. Ogni eco-azione incollata fa accumulare punti, così come -novità di quest’anno- le condivisioni sui social network.

LE CLASSI VINCITRICI

Tanto impegno ed entusiasmo è stato premiato con un ricco catalogo di attività teatrali e ambientali. Le classi che hanno ottenuto i migliori risultati sono state, nel capoluogo, la I e II A della “Alighieri”, la scuola di “Pietralacroce” con ben 5 classi vincitrici (I A, I B, II A, III A, III B).
Bravissimi anche gli alunni della “De Amicis” di Montemarciano (III A), della Raffaello Sanzio di Marina di Montemarciano (III A), della “Osmani” di Angeli di Rosora (II A) e della terza elementare di Padiglione di Osimo.
I premi di Roarr consistevano in laboratori ambientali curati da Legambiente Marche, laboratori teatrali e biglietti gratuiti per assistere agli spettacoli di teatro per ragazzi più interessanti a livello nazionale, grazie alle partnership con ATGTP. Infine alla scuola “Faiani” di Ancona, che si è dimostrata particolarmente sensibile, è stato consegnato un attestato di riconoscimento.

Grande successo ha ottenuto Estraclick, il concorso “social” realizzato in partnership con Estra, che ha premiato, con buoni per l’acquisto di materiale didattico, le fotografie di azioni amiche dell’ambiente con più “like” sulla pagina Facebook di Roarr!. Quasi 80.000 gli utenti raggiunti e più di 29.000 interazioni (commenti, condivisioni, etc.).

I numeri non dicono tutto, ma possono dare un ordine di grandezza dei risultati raggiunti: quasi 6.000 le fotografie raccolte in provincia di Ancona da ben 800 studenti. Complessivamente sono state collezionate 27.000 foto da 3.200 studenti. Registrate, inoltre, oltre mezzo milione di visite al sito e 146.000 condivisioni sui social, ad allargare in maniera esponenziale il bacino di persone raggiunte e coinvolte dal progetto

Roarr! è stato patrocinato dal Comune di Ancona che fin da subito ha colto e creduto nelle potenzialità del progetto, così come il Comune di Siena, la Regione Toscana, il Ministero dei beni e delle attività culturali, i Comuni di Arezzo e Prato, insieme a Legambiente Marche e Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata, che hanno collaborato a questa seconda edizione.

“Apprezziamo tantissimo – ha esordito Tiziana Borini- Assessore alle politiche educative del Comune- il lavoro fatto, perfettamente in linea con i tanti progetti di educazione ambientale che, come assessorato, stiamo portando avanti. Questa iniziativa è particolarmente interessante, mi è piaciuta molto l’idea di sensibilizzare i bambini, invitandoli a mettere a confronto immagini che ritraggono comportamenti corretti con altre che mettono in luce abitudini sbagliate. Un modo per imparare a rispettare l’ambiente divertendosi e spronare contemporaneamente gli adulti ad una maggiore consapevolezza sulle problematiche ambientali”.

“L’edizione appena conclusa – ha detto Fabio Frangipani Social Responsibility e Ricerca Fondi Europei e Nazionali Estra S.p.A.– è il frutto di un percorso condiviso tra Straligut e Estra: da sponsor siamo diventati coorganizzatori di un progetto innovativo che abbraccia temi a noi cari, come il risparmio energetico e la tutela dell’ambiente, e che accoglie spunti e contenuti di Estra coinvolgendo le famiglie attraverso un uso intelligente dei social network, utilizzati per promuovere buone pratiche a favore del Pianeta. Il progetto quest’anno si è esteso con successo, ad Ancona, in un nuovo territorio storico di Estra oltre Siena, Prato e Arezzo, e si è rivolto alle prime tre classi della scuola primaria, in continuità con “Energicamente”, il nostro storico progetto di educazione ambientale. Soddisfazione dunque e prospettive di crescita”.
“Affrontare le complesse problematiche ambientali in chiave ludica e didattica per i bambini è una sfida impegnativa”- ha sottolineato Carmen Sessa – referente progetto per Straligut Teatro. “Roarr! la accoglie e, in maniera innovativa, mira a motivare l’apprendimento e al cambiamento delle nuove generazioni che nella quotidianità già trovano come prospettiva naturale il rispetto dell’ambiente”.