Ancona, Polveriera: Franco Marini in visita venerdì 11 settembre

Il presidente del Senato, Franco Marini, durante la conferenza stampa al termine dell'incontro con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, al Quirinale il 30 gennaio 2008. ANSA/ETTORE FERRAR

Tra gli appuntamenti del weekend sabato il libro “Trame disperse di Severini” e domenica incontro sulla terribile guerra bianca in alta quota

ANCONA – Tre giorni di grandi eventi il prossimo fine settimana alla Polveriera.  Si comincia venerdì pomeriggio (11 settembre) alle 18. In occasione della presentazione in anteprima del libro “La Grande guerra nella letteratura dialettale delle Marche” di Manlio Baleani, interverrà il senatore Franco Marini, già presidente del Senato e presidente del Comitato storico – scientifico per gli anniversari di interesse nazionale. L’incontro, coordinato dal professor Gilberto Piccinini, prevede anche letture teatrali a cura di Fabio Macedoni, Catia Paccusse e Renzo Pesaresi. Il libro evoca le sofferenze riguardo al conflitto espresse attraverso la poesia popolare.

Sabato 12 settembre dalle 10.30 alle 12.00, Silvana Giaccaglia e l’Associazione nazionale mutilati e invalidi di guerra presenteranno alcuni lavori relativi alla prima e alla seconda guerra mondiale realizzati dalle scuole che hanno partecipato all’edizione 2014 del Concorso scolastico regionale “Esploratori della memoria”, nonché il bando della 3^ edizione per l’anno scolastico 2015-16 (la mostra sarà visitabile).

Polveriera -trame-disperse-copertinaSabato pomeriggio alle 18 presenteremo invece il libro del prof. Marco Severini “Trame disperse. Esperienze di viaggio, di conoscenza e di combattimento nel mondo della Grande guerra” (ed. Marsilio), in luogo della prevista conferenza del generale Coltrinari. All’incontro, moderato dal prof. Sergio Rigotti, sarà presente l’autore. Tra le vicende trattate nel libro, quella dell’incursione dei commando austriaci al Lazzaretto di Ancona e la storia del monitore Faà di Bruno incagliatosi a Marotta.

Domenica 13 alle 18, conferenza su “La guerra di mina sulle Dolomiti e il marchigiano Ettore Martini”. Come si è svolta la guerra di mina e quali erano le condizioni di vita dei nostri alpini nei combattimenti in alta quota? I relatori sono il giornalista de Il Resto del Carlino, Giorgio Guidelli, esperto di guerra in montagna, e lo studioso di Carpegna, Giorgio Lombardi, che descriveranno luoghi magici e insanguinati quali Le Tofane, il Sasso di Stria e il Col di Lana. In omaggio alla memoria del maggiore Martini, nato a Macerata Feltria, saranno presenti i sindaci di Macerata Feltria e Carpegna, Luciano Arcangeli e Angelo Francioni, e l’assessore di Macerata Feltria, Andrea Brisigotti.

Tra i prossimi appuntamenti, mostra e conferenza su Palermo Giangiacomi poeta e soldato (inaugurazione venerdì 18 settembre alle 17,30), presentazione del libro del giornalista triestino Nicolò Giraldi “La Grande guerra a piedi”, presente l’autore, sabato 19 alle 17.

La mostra nel prossimo weekend sarà pertanto visitabile anche venerdì pomeriggio e sabato mattina negli orari degli eventi. E’ stata invece annullata la mostra sulla cartografia satirica la cui inaugurazione era prevista il 6 settembre.