“Vivi Dante…verso il settecentenario”, il 30 settembre a Gradara

40 lettori , dislocati per le vie del “Borgo dei borghi”, per il secondo appuntamento con la maratona di letture dantesche

PESARO – Per il primo anno approda anche a Gradara la maratona di letture dantesche a cura dell’Associazione Culturale “Focara per Dante”: domenica 30 settembre all’ombra del celebre castello prenderà il via l’ultimo appuntamento di “Vivi Dante…verso il settecentenario”.

L’evento è già stato inaugurato con grande successo la scorsa domenica a Fiorenzuola (PU), nella cornice del borgo baciato dal temutissimo “vento di Focara”, dove una trentina di lettori hanno dato voce alle prose e ai versi della Vita Nova, opera giovanile dell’Alighieri e “prequel” della Commedia.
A Gradara la manifestazione inizierà alle 15.30 fino al tardo pomeriggio, e vedrà protagonisti 40 lettori che, dislocati per le vie del “Borgo dei borghi”, daranno vita ad un pomeriggio di letture dantesche incentrate sull’Inferno, la cantica più amata dagli appassionati del Sommo Poeta. Gradara è uno degli scenari più suggestivi per questo tipo di eventi, in virtù dei suoi rapporti con alcune delle nobili famiglie più importanti della storia, tra cui i Malatesta, gli Sforza e i Della Rovere, ma soprattutto grazie alla storia d’amore di Paolo Malatesta e Francesca da Rimini, resa immortale dai versi del celebre Canto V.
A guidare il tutto, Elisa Baggiarini, 27 anni, giovane insegnante che da anni porta Dante nelle scuole, e la sua neonata Associazione Culturale “Focara per Dante” di cui è presidente, associazione che si propone di divulgare l’opera del Sommo Poeta e che ha ereditato il vecchio nome delle passate tre edizioni della maratona di letture dantesche realizzate a Fiorenzuola di Focara a partire dal settembre 2015, in occasione del 750° anniversario della nascita di Dante.

“Un ringraziamento speciale va al Comune e alla Pro Loco di Gradara, collaboratori di prestigio e senza i quali questo evento non sarebbe esistito. Il 2018 ha sancito la nascita ufficiale dell’associazione e di una serie di appuntamenti estivi attraverso i quali abbiamo potuto instaurare rapporti con colleghi e appassionati. In questo fermento è stato poi naturale anche trasformare l’evento di settembre, a partire dal nome ‘Vivi Dante…verso il settecentenario’, già proiettato al 2021 quando si celebreranno i 700 anni dalla morte del poeta”.
Anche la stagione invernale si preannuncia ricca di appuntamenti che saranno costantemente presentati e aggiornati sulla pagina Facebook @focaraperdante, da poco a quota 700 like, punto di ritrovo e di raccolta di idee per gli appassionati della materia.