“Sipario!Arte a Teatro”, domani il festival itinerante fa tappa a Jesi

28

Cambio solista per il concerto al Teatro Pergolesi

JESI (AN) – Il festival itinerante “SIPARIO! Arte a Teatro” Festival Musicale nelle Marche” promosso da BPER Banca in collaborazione con AD Eventi, Orchestra Sinfonica G. Rossini e Fondazione Pergolesi Spontini, fa tappa a Jesi.

Domani, giovedì 7 ottobre alle 21.00, al Teatro Pergolesi, nell’ambito della 54^ Stagione Lirica di Tradizione, in programma un concerto lirico sinfonico con musiche di Rossini, Verdi, Puccini, Donizetti, eseguite dall’Orchestra Sinfonica G. Rossini, diretta da Daniele Rossi. Ad accompagnare l’OSR avrebbe dovuto esserci il tenore genovese Fabio Armiliato, che a causa di un’indisposizione non potrà partecipare. Al suo posto si esibirà la soprano Giuliana Gianfaldoni, una delle più interessanti cantanti italiane.
Nata a Taranto, ha iniziato lo studio del canto in giovane età al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna. Ha partecipato poi a diverse masterclass, tra cui quella con Antonella D’Amico, sua attuale vocal coach.
Giuliana è stata vincitrice di prestigiosi premi in concorsi internazionali come il 65° Concorso ASLICO per giovani cantanti nel 2014 e il Primo Premio al Concorso Lirico Internazionale Ottavio Ziino di Roma (2015). Ha debuttato all’Opera de Tenerife in “Così fan tutte” di Mozart come Despina. È tornata l’anno successivo come Zerlina in “Don Giovanni” di Mozart. Con la sua eccezionale interpretazione allo Young Singers Project del Festival di Salisburgo come Konstanze nel “Die Entführung aus dem Serail di Mozart”, Giuliana Gianfaldoni ha catturato l’attenzione internazionale.

Il concerto, ad ingresso gratuito, è già sold out da tempo. Sul palcoscenico jesino salirà l’Orchestra Sinfonica G. Rossini, che, con doppia sede a Pesaro e a Fano, è compagine strumentale riconosciuta e sostenuta dal Ministero per la Cultura (MIC), dalla Regione Marche, dal Comune di Pesaro e dal Comune di Fano. Ideatrice, organizzatrice ed interprete di “Sinfonica 3.0”, stagione sinfonica che partendo dai teatri marchigiani si sviluppa tutto l’anno in Italia e all’estero, l’OSR è orchestra principale del Teatro della Fortuna di Fano e da ben 20 edizioni è presente costantemente al Rossini Opera Festival. Insieme al Comune di Pesaro e al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale promuove nel mondo progetti su Rossini. Ha inciso Sinfonie Rossiniane con il proprio direttore artistico Daniele Agiman e Largo al factotum con il celebre baritono Nicola Alaimo. Saul Salucci ne è Presidente e Sovrintendente.
A dirigere l’OSR sarà Daniele Rossi, direttore d’orchestra, fisarmonicista e compositore. Ha compiuto i suoi studi musicali presso il Conservatorio G. Rossini di Pesaro e si è perfezionato con Gustav Kuhn e Donato Renzetti per la direzione d’orchestra. Ha suonato in diverse sedi e località sia estere (Francia, Austria, Svizzera, Svezia, Lussemburgo, Germania) sia italiane (Teatro Comunale di Bologna, Teatro dell’Arte di Milano, Teatro Palladio di Roma, Teatro Ponchielli di Cremona, Auditorium Lingotto di Torino, Teatro Dal Verme di Milano, Teatro dell’Aquila di Fermo, Teatro Rossini di Pesaro, Teatro della Fortuna di Fano, Teatro Orfeo di Taranto, Teatro delle Muse di Ancona, Teatro la Nuova Fenice di Osimo) partecipando ad importanti festival tra i quali MiTo – SettembreMusica e Rome Europe Festival. Ha collaborato con diverse orchestre, tra le quali l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, l’Orchestra Sinfonica G. Rossini, l’Orchestra Sinfonica di Milano laVerdi, l’Orchestra Arcangelo Corelli di Ravenna, l’Orchestra della Magna Grecia, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, l’Orchestra del Tirolerfestspiele di Erl (Austria).