A Sassoferrato torna “Solfifero” la mostra di Emanuele Scorcelletti

32

Dal 22 luglio al 4 settembre nelle sale di Palazzo degli Scalzi gli scatti realizzati da Scorcelletti nel dicembre 2020 durante una visita a Cabernardi

SASSOFERRATO (AN) – La mostra “SOLFIFERO Omaggio a Cabernardi nel settantesimo dell’occupazione della miniera. Mostra fotografica di Emanuele Scorcelletti” inaugurata lo scorso sabato 7 maggio presso Palazzo degli Scalzi, a Sassoferrato, alla presenza dell’artista Emanuele Scorcelletti e conclusasi domenica 19 giugno, ritorna nelle prestigiose sale di Palazzo degli Scalzi dal 22 luglio al 4 settembre.

L’idea di riproporre l’esposizione degli scatti realizzati da Scorcelletti nel dicembre 2020, nel corso di una visita a Cabernardi è nata dall’apprezzamento dimostrato dai tantissimi i visitatori della mostra, fotografi professionisti e amatoriali, turisti e persone appassionate.

Originario di Jesi e fortemente legato alle Marche, Emanuele Scorcelletti è cresciuto tra Lussemburgo e Francia dove la sua famiglia si trasferì per lavoro, studiando i grandi maestri Henri Cartier-Bresson e Mario Giacomelli: è questa formazione che lo ha portato a inseguire rigore e perfezione geometrica, senza però venire meno ad una personale ricerca introspettiva che pur toccando ambienti reali, mantiene un carattere emotivo, onirico, quasi lirico. Il Maestro parla ai sentimenti e dei sentimenti, quelli che permeano i suoi luoghi ed i luoghi un po’ di tutti noi che ammiriamo, lasciando filtrare una narrazione poetica che emerge prepotente dalle immagini in bianco e nero.

La mostra, organizzata da Happennines, è patrocinata dal Comune di Sassoferrato, dal Parco Nazionale dello Zolfo di Marche e Romagna e dall’Associazione culturale “La Miniera” onlus.

Per saperne di più o per rimanere aggiornati è possibile visitare il sito www.sassoferratoturismo.it o i social, contattare il Punto I.A.T. Sassoferrato ai numeri 0732 956257; 3337300890, oppure scrivere a iat.sassoferrato@happennines.it

L’artista ha inaugurato inoltre lo scorso sabato 30 aprile a Jesi la mostra “Elegia Fantastica. Le Marche tra ricordo e visione”, visitabile sino al 4 settembre a Palazzo Pianetti, che racconta il suo profondo e intimo rapporto con le Marche.