Pasqua a Gradara: al via la stagione 2023 del “Teatro dell’Aria”

213

Sabato 8 aprile lo spettacolo di falconeria con diverse novità, a cominciare dalla presenza di nuovi rapaci. Romagnoli “Non vediamo l’ora di tornare a volare”

GRADARA – Il Teatro dell’Aria di Gradara scalda le ali per l’inizio della stagione 2023. L’apertura, infatti, è prevista sabato 8 aprile, con lo spettacolo di falconeria a partire dalle 17. Dopo due anni condizionati dalla pandemia, il Teatro dell’Aria è riuscito a tenere saldo il timone e si appresta a iniziare questa nuova stagione, con rinnovato ottimismo.

“La stagione 2022 è stata molto positiva sotto tutti i punti di vista – spiega il Direttore del parco “Il Teatro dell’Aria” Dorella Romagnoli -. Abbiamo avuto un ottimo riscontro di pubblico e al centro di falconeria, ancora una volta, è stato riconosciuto il “Travelers’ Choice” di TripAdvisor, ovvero il certificato di Eccellenza, affermandosi ancora una volta al primo posto tra tutte le attrazioni della Riviera adriatica per gradimento da parte del pubblico. I nostri clienti hanno avuto la possibilità di toccare con mano la qualità del nostro lavoro e vogliamo continuare così anche in questo 2023 – sottolinea la Romagnoli –.Dopo due anni di pandemia che ha messo in ginocchio non solo la nostra attività, ma anche tutte quelle della Riviera adriatica che hanno a che fare con il turismo, siamo tornati alla normalità. Speriamo di poter recuperare quello che abbiamo perso in questi anni, ora i tempi ci permettono di poter vivere la quotidianità con il pubblico in maniera più serena, quindi sotto questo punto di vista vediamo il bicchiere mezzo pieno”.

SPETTACOLI, AQUILA DI MARE DI STELLER, GUFO REALE SIBERIANO E GUFO LATTEO

“Lo spettacolo conterà sempre un grande numero di animali in volo libero, sia quello diurno che quello notturno. Ci saranno una media di 30/35 rapaci e sarà, inoltre, possibile ammirare l’aquila più grande del mondo, l’Aquila di Mare di Steller e anche il gufo più grande al mondo, il “Gufo Reale Siberiano”. C’è, poi, un’altra novità, ovvero il “Gufo Latteo”, uno dei gufi africani più grandi, poco conosciuto, soprattutto in Italia, e particolarmente raro.

STAFF AL FEMMINILE

“Potremo contare su una maggioranza di quote rosa nel gruppo di lavoro, e questo giova agli animali in generale e, in questo caso, i rapaci, perché, secondo alcuni recenti studi, con il soggetto femminile lavorano con molta più serenità rispetto ai colleghi uomini”.

Appuntamento, quindi, sabato 8 aprile, alle 17, per il primo spettacolo di stagione al Teatro dell’Aria.

Per ulteriori info:

www.ilteatrodellaria.it; info@ilteatrodellaria.it; 342/7683929; pagina Facebook e Instagram