Monte Rinaldo, l’8 maggio riapre l’Area Archeologica La Cuma

23

Per tutto il mese di maggio le visite guidate si effettueranno il sabato e la domenica previa prenotazione  online

MONTE RINALDO (FM) – Il paese di Monte Rinaldo, della Provincia di Fermo, situato su  un contrafforte a 485 mt s.l.m, ha  una  storia che risale al periodo romano testimoniata dal monumentale santuario di età repubblicana, venuto alla luce nel suo territorio in località “La Cuma”, oltre che dalle tante tracce di ville romane,  in gran parte non ancora esplorate.Un luogo della Valdaso che merita di essere visitato in quanto ricco di storia, cultura,  enogastronomia, ma anche di bellezze naturali e paesaggistiche.

Il centro storico di Monte Rinaldo è medievale, circondato da mura che corrono intorno alla piazza dove sono situati Palazzo Giustiniani e la Torre Civica.Tra i luoghi di interesse, va ricordato il Museo Civico, situato nell’ex chiesa del SS. Crocefisso dove sono raccolti i  reperti provenienti dall’area archeologica .

 

Da sabato 8 maggio 2021 tornano a riaprirsi i cancelli delll’Area Archeologica La Cuma

Nel mese di maggio le visite avranno luogo tutti i sabati e le domeniche, con la possibilità di scegliere tra ben cinque fasce orarie: di mattina alle 10 e alle 11 e di pomeriggio alle 15, alle 16 e alle 17.

LA PRENOTAZIONE È OBBLIGATORIA

Per accedere al santuario sarà però obbligatoria la prenotazione, che potrà essere effettuata direttamente online dalla homepage del sito www.cumarcheologia.it oppure dal sito del Comune http://www.comune.monterinaldo.fm.it/
Per maggiori informazioni sulle aperture dell’area archeologica è comunque possibile contattare anche telefonicamente il Comune di Monte Rinaldo al numero 0734777121 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13