Marche, Coronavirus: i dati di oggi 6 febbraio 2021

17

Confermata la zona gialla nelle Marche. Oggi 436 casi positivi rilevati  su 3398 tamponi testati nel percorso nuove diagnosi di Covid 19.Sono 48.089  i dimessi o guariti.Altri 9 decessi

Dati in Italia

ANCONA – Ieri pomeriggio è stata confermata la permanenza della regione Marche in zona gialla per un’altra settimana. “Siamo molto contenti di essere riusciti a rimanere in zona gialla – dice il Presidente Francesco Acquaroli ma ciò deve portarci a continuare a mantenere alta l’attenzione. I contagi, infatti, non sono più in discesa, ma si sono stabilizzati, quindi dobbiamo essere attenti a non farli risalire. Sta a noi non giocarci questa grande opportunità. Teniamo alta la guardia”.

L’invito del governatore alla responsabilità e alla prudenza scaturisce dal fatto che  l’indice Rt è ancora  sotto a 1, ma è arrivato a 0,95 (era 0,88 nella settimana scorsa).Un superamento del limite critico  potrebbe aprire lo scenario della zona arancione.

Oggi, sabato 6 febbraio 2021attraverso i dati aggiornati e i grafici di MarcheNews24.it esaminiamo la situazione epidemica  causata dal Covid-19.  I risultati dei test delle ultime 24 ore nella regione Marche sono i seguenti: 436 casi positivi su un totale di 3398 tamponi, nel percorso nuove diagnosi, con una incidenza di 12,8% (ieri 13,3 %) di positivi rispetto a quelli giornalieri testati.

L’incidenza odierna dei nuovi positivi nelle Marche sul totale tamponi (diagnostici+quelli di controllo) è invece  di 8 %( ieri 8,7 %).

I dati sulla diffusione del virus Covid 19 si apprendono dal bollettino  diramato dal Gruppo Operativo Regionale per le Emergenze Sanitarie (Gores)  che   precisa:

“Nelle ultime 24 ore sono stati testati   5490 tamponi: 3398 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1550 nello screening con percorso Antigenico) e 2092 nel percorso guariti.I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 436 (64 in provincia di Macerata, 203 in provincia di Ancona, 86 in provincia di Pesaro-Urbino, 39 in provincia di Fermo, 26 in provincia di Ascoli Piceno e 18 fuori regione).Questi casi comprendono soggetti sintomatici (49 casi rilevati), contatti in setting domestico (95 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (143 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (14 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (8 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (3 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (12 casi rilevati), screening percorso sanitario (5 casi rilevati). Per altri 107 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 1550 test e sono stati riscontrati 62 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 4%.”

Il grafico mostra la percentuale di tamponi positivi giornalieri su  tamponi giornalieri (nuove diagnosi) nel periodo 1 settembre 2020 – 6 febbraio 2021 nelle Marche

Aggiornamento Gores ore 12.00

48.089  il numero di dimessi o guariti

Andiamo ad analizzare il bollettino che  il Gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie ha fornito  ,oggi 6 febbraio 2021,a metà giornata, sui dati relativi alla situazione dei contagi e dei ricoveri nelle Marche .

48.089 (ieri 47.357) il numero di persone guarite o dimesse dagli ospedali marchigiani  nell’ambito dell’emergenza Coronavirus.

606(=) sono i  ricoverati  ,di cui 75(+1)  in terapia intensiva ,156(+5) in semi-intensiva;  i pazienti  in reparti non intensivi sono 375 (-6).

I casi riscontrati positivi ai test sono 57.747 su 433.086 casi diagnosticati, di cui 7.019 isolati in casa.

Le persone  isolate in casa per contatti con persone positive al Covid-19  sono  14.616 di cui 4.411 con sintomi e 10.205 asintomatici.In isolamento in casa 521 operatori sanitari.

Del totale dei casi positivi 16.867 si riferiscono alla provincia di Ancona, 13.319 a quella di Pesaro-Urbino ,12.180 alla provincia di Macerata,6.744 a quella Fermo, 6.480 a quella di Ascoli Piceno. Il servizio sanitario regionale delle Marche segue anche 2157 casi fuori regione.

Il grafico sulla distribuzione dei casi positivi per Provincia

Il 21 gennaio la Provincia di Fermo  supera i 6.000 casi.Il 24 gennaio quella di Ascoli conta oltre  6000 casi.Il 29 gennaio i casi fuori regione diventano 2000.Il 1 febbraio  la Provincia di Ancona ha superato i 16.000 casi (1000 in più in una settimana),mentre il 3 febbraio la Provincia di Pesaro Urbino va oltre i 13.000.Il 4 febbraio la provincia di Macerata ha superato i 12.000 casi.

Aggiornamento Gores ore 18.00 sui decessi

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che purtroppo nelle ultime 24 ore si sono verificati 9 decessi. Tutte le persone decedute presentavano patologie pregresse .

Le   morti correlate al Coronavirus dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono  2042 così ripartite nelle varie province:

821 persone erano domiciliate nella Provincia di Pesaro-Urbino,511 in quella di Ancona,  342 quella di Macerata, 192 in quella di Fermo ,159 in quella di Ascoli Piceno e 17 erano residenti in altre regioni.

L’età media dei deceduti è di 82 anni; il 96,1 % soffriva di patologie preesistenti.

Situazione in Italia

Dal bollettino quotidiano  di oggi,6 febbraio 2021, del Ministero della Salute emergono i seguenti dati relativi all’Italia.Sono 13.442 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore  , per un totale di 2.625.098 da inizio pandemia.I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 282.407 complessivi ( test molecolari + test rapidi antigenici). L’incidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero giornaliero di tamponi effettuati è 4,8 % (ieri 5,3% ).

Dal 15 gennaio il bollettino riporta anche i test rapidi antigenici.

Il numero dei  decessi è 91.003 (+385), quello dei ricoveri in terapia intensiva è 2.110(-32) con 144 ingressi.

I ricoveri ordinari in ospedale sono 19.408 (-167), mentre i malati in isolamento domiciliare sono 405.516. I guariti sono 2.107.061 (+15.138). Sono 427.034(-2084) gli attualmente positivi.

Il grafico mostra la percentuale di tamponi positivi giornalieri su  tamponi giornalieri testati ( diagnostici+quelli di controllo) nel periodo 1 settembre 2020 – 6 febbraio 2021 in Italia.

L’andamento positivo della curva potrebbe essere un segnale del raffreddamento dell’epidemia, ma verosimilmente è dovuto all’allargamento ,dal 15 gennaio, del conteggio ai test rapidi antigenici che prima non venivano presi in considerazione.

Il grafico seguente illustra l’andamento della percentuale giornaliera di nuovi casi positivi rispetto al corrispondente numero di tamponi (diagnostici +quelli di controllo) effettuati a livello nazionale e nella regione Marche nel periodo 1 settembre 2020 – 6 febbraio 2021.

Il grafico seguente mostra i dati giornalieri ,a livello nazionale, relativi ai nuovi ingressi in terapia intensiva 3 dicembre 2020 – 6 febbraio 2021