Marca Maceratese, Missione Turismo: lunedì il primo incontro

Presso la sala convegni della sede della Provincia sarà presentato  il sistema di accoglienza turistica integrato della Marca Maceratese

MACERATA – Lunedì 17 dicembre 2018, dalle ore 16.45, nella sala convegni della sede della Provincia, in via Velluti, a Piediripa, gli operatori del settore turismo e gli amministratori locali della provincia di Macerata  parteciperanno al primo incontro formativo organizzato dai Comuni della rete MaMa – Marca Maceratese in cui saranno presentati il sistema MaMa e gli strumenti di valorizzazione dell’accoglienza turistica della Marca Maceratese.
L’incontro è gratuito e pubblico e l’invito è rivolto agli operatori della ricettività, dell’agroalimentare, del made in Italy, della ristorazione, agli studenti, ai ricercatori, ai docenti, alle guide, ai gestori di beni museali, agli operatori della mobilità, alle associazioni di promozione territoriale, alle Pro Loco, gli amministratori locali, a chi si occupa di turismo e accoglienza a vario titolo in tutta la Marca Maceratese ed è stato diffuso in tutti i Comuni della provincia.
L’incontro dal titolo “Un luogo che diventa destinazione. Un viaggio che diventa esperienza”è il primo di un ciclo di tre appuntamenti che dopo Macerata farà tappa a Potenza Picena (14 gennaio) e Camerino (28 gennaio) per coprire tutto il territorio. Il sistema di accoglienza turistica integrata MaMa è un progetto di Expirit (e dell’impresa Elios di Camerino), selezionato dal Comune di Macerata in quanto ente attuatore individuato dalla LR 29 del 2017 sulla qualificazione e la valorizzazione dell’accoglienza turistica.

A presentare gli strumenti operativi e le opportunità di rilancio per tutto il settore saranno Stefania Monteverde, vicesindaco del Comune di Macerata e coordinatrice della rete MaMa, Marco Cocciarini e Giacomo Andreani fondatori dell’azienda Expirit, Alessio Cavicchi docente Unimc e Chiara Aleffi ricercatrice Unimc, che hanno contribuito a ideare in modo innovativo il sistema MaMa. Al centro del pomeriggio le sfide del turismo verso il 2020, le risorse e le peculiarità del territorio, il turismo esperienziale e le esperienze che MaMa può offrire ai viaggiatori. Si presenteranno gli strumenti che la rete della Marca Maceratese ha individuato e finanziato: il portale Marca Maceratese, la mappatura degli itinerari secondo i cluster regionali, la guida del territorio, il cofanetto MaMaBox e altri interventi.

“È un passaggio molto importante del percorso che tutta la rete dei 50 comuni della Marca Maceratese ha saputo realizzare dal 2016, dopo il sisma tutti gli amministratori insieme, molto operativi e pragmatici – ha sottolineato l’assessore Monteverde -. Partendo dal basso abbiamo creato un’infrastruttura unica dell’accoglienza e della promozione che parla della nostra Marca Maceratese. Adesso è molto importante la collaborazione di tutti gli operatori del settore perché diventi piena di contenuti e capace di trainare lo sviluppo economico turistico e culturale del territorio. Ci auguriamo una grande partecipazione delle imprese private e degli operatori per una piena realizzazione. L’obiettivo è presentarci a febbraio alla Borsa del Turismo di Milano con un prodotto unico, forte e innovativo: la Marca Maceratese, tutta insieme”.

Alla rete della Marca Maceratese ad oggi hanno aderito 50 dei 55 Comuni del territorio provinciale: Apiro, Appignano, Belforte, Bolognola, Caldarola, Camerino, Camporotondo di Fiastrone, Castelraimondo, Castel Sant’Angelo, Cessapalombo, Cingoli, Colmurano, Corridonia, Esanatoglia, Fiastra/Acquacanina, Gagliole, Gualdo, Loro Piceno, Macerata, Matelica, Mogliano, Montecassiano, Montecosaro, Montefano, Morrovalle, Montelupone, Monte San Giusto, Muccia, Monte San Martino, Penna San Giovanni, Petriolo, Pievetorina, Pioraco, Poggio San Vicino, Pollenza, Porto Recanati, Potenza Picena, Recanati, Ripe San Ginesio, San Ginesio, San Severino, Sant’Angelo in Pontano, Sarnano, Sefro, Serravalle di Chienti, Serrapetrona, Tolentino, Treia, Urbisaglia, Valfornace.

L’incontro è aperto a tutti.