‘Le Strade della Birra’, città e birrifici insieme in un circuito turistico-culturale

ANCONA – La birra artigianale diventa veicolo di promozione turistica delle Marche. E’ il senso del progetto “Le Strade della Birra”, un circuito turistico-culturale oltre che alogastronomico che ha messo insieme enti locali e birrifici artigianali per far conoscere un prodotto di qualità (che nella regione sta prendendo sempre più riconoscimenti a livello internazionale) e contemporaneamente promuovere le bellezze culturali e paesaggistiche dei territori.

8 i Comuni marchigiani aderenti al progetto, gli stessi che nel 2015 hanno lanciato “Le Città della Birra” (di cui fanno parte anche un Comune umbro e uno abruzzese):

  • Apecchio,
  • Comunanza,
  • Fermignano,
  • Monte Porzio,
  • Serra Sant’Abbondio,
  • Cantiano,
  • Arcevia
  • Servigliano

Sono 18 i birrifici artigianali di “Marche di Birra” che diventeranno promotori turistici. La sfida è anche quella di raccogliere ulteriori adesioni. Il progetto è accompagnato da un passaporto, in distribuzione presso gli Iat e presso i Comuni, per collezionare timbri dei birrifici e avere sconti e premi.