Cantiano, concorso per il miglior piatto realizzato con il Pane di Chiaserna

Pane di Chiaserna CANTIANO (PU) – Il Comune di Cantiano in collaborazione con l’A.I.S. – Delegazione Urbino Montefeltro (Associazione Italiana Sommerliers) e i ristoranti locali organizza un concorso enogastronomico che si svolgerà mercoledì 27 aprile.

Il concorso si propone di valorizzare il Pane di Chiaserna, le eccellenze locali, le tradizioni gastronomiche delle Marche, nonché per stimolare gli operatori della ristorazione a una miglior offerta e attenzione all’abbinamento con il vino. I piatti presentati dovranno integrare il Pane di Chiaserna e le eccellenze locali che i concorrenti saranno liberi di interpretare e proporre secondo la propria creatività.

Al concorso organizzato dal Comune di Cantiano parteciperanno i ristoranti cantianesi:

Agriturismo Col d’Agello – Franca Duro

Maeve’s Pub – Gianluca Matteacci

Trattoria del Sole – Cristina Tanfulli

Ristorante “Hosteria Tenetra” – Angelo BEI

Nel ricchissimo ventaglio di proposte tipiche della tradizione gastronomica cantianese, ampio spazio verrà dato alle tipicità locali come le visciole e amarene, carne di cavallo, carni di produzione locale, tartufo della Valle del Balbano, salumi di produzione propria, birra del Catria, per citarne alcune. Il tutto, in abbinamento a pregiati vini marchigiani.

Le creazioni presentati saranno lasciati all’interpretazione e alla fantasia dei concorrenti, ma il filo rosso di queste creazioni gastronomiche dovrà essere immancabilmente il Pane di Chiaserna. Questi piatti in concorso verranno naturalmente riproposti dai stessi ristoranti nei propri menù in occasione della Piazza del Gusto 2016 e durante tutto l’anno.

Il concorso si terrà presso il Ristorante “Hosteria Tenetra” alle ore 20,30. Due saranno le giurie a selezionare il vincitore. Come per la precedente edizione, gli organizzatori apriranno le porte al pubblico.

In effetti, una giuria di sommeliers, esperti di gastronomia, giornalisti e rappresentanti della pubblica amministrazione e personaggi del mondo dell’enogastronomia umbro-marchigiana apprezzerà e premierà il vincitore. I presenti alla cena potranno partecipare come giuria popolare alla quale tutti possono aderire.