Cantiano, “Pian di Luce”: il 30 agosto la presentazione del libro

76


Presso il Chiostro S. Agostino, domenica prossima, la presentazione in prima nazionale del romanzo d’amore e di storia di Martino Panico

CANTIANO (PU) – Domenica, 30 agosto 2020, alle ore 17.30, verrà presentato, in prima assoluta, il nuovo lavoro di Martino Panico: PIAN DI LUCE, romanzo d’amore e di storia. L’autore ha ricoperto numerosi incarichi politici, tra cui, per ultimo, quello di Sindaco di Cantiano.

Questa volta, Martino Panico lascia i racconti per un’opera più complessa, che mantiene inalterato il suo stile sobrio e molto scorrevole.

L’obbiettivo, neanche tanto nascosto, anche da CIESSE Edizioni di Padova, è quello di bissare il successo di UN MINUTO IN PIU’, risultato il più venduto nel 2019, della citata casa editrice.

Il romanzo tocca aspetti della vita che riguardano tutti: dai sentimenti al rispetto della parità di genere. Centrale è la conoscenza della storia e come sia indispensabile metabolizzarla per non venirne travolti.

Hanno assicurato la loro presenza: Orlando Materassi, presidente ANEI (ASSOCIAZIONE NAZIONALE EX INTERNATI), Silvia Pascale scrittrice, l’editore Carlo Santi, l’editing Renato Costa, Marina Lenzi che ha curato la prefazione al libro.

La TRAMA:
Fine anni ottanta. Maria e Alberto decidono di sposarsi e di farlo a Pian di Luce, il loro paese d’origine. Oltre all’amore li unisce la passione per la storia contemporanea, per cui frequentano Ferruccio, un anziano signore che racconta loro alcuni fatti storici successi in paese anni or sono.
La narrazione dell’anziano fa venire a galla una verità così grave che mette in discussione persino il loro progetto coniugale.
Ed è così che la storia fa male, fino a un travolgente epilogo.

L’AUTORE:
Martino Panico vive ed è nato a Cantiano nel 1953. È stato dirigente della Pubblica Amministrazione in vari enti. Ha ricoperto numerosi incarichi politici, tra cui, per ultimo, quello di Sindaco della sua piccola città. Con CIESSE Edizioni nel 2019 ha pubblicato il libro “Un minuto in più”.