Cantiano, “Chi ha ucciso Cipollino?”: il 28 agosto la presentazione

17

Venerdì, al  Chiostro S. Agostino, sarà presentato il libro di Alfredo Pasquali scritto per celebrare i 100 anni della nascita di Gianni Rodari

CANTIANO (PU) – Venerdì 28 agosto 2020 ,alle ore 17.30, nella cornice del Chiostro S. Agostino, il Comitato Ricerche Associazione Pionieri (CRAP) in collaborazione con il Comune di Cantiano presenterà un racconto di fantasia di Alfredo Pasquali, scritto per celebrare i 100 anni della nascita di Gianni Rodari.
Tra le righe, molti personaggi del giornale “Il Pioniere” e del fumetto impegnato del dopoguerra. Alla presentazione sarà presente l’autore ed alcuni ospiti.

L’AUTORE: Alfredo Pasquali, giornalista e direttore di Radio Cittàfujiko di Bologna sulle cui frequenze conduce la trasmissione «Fumetti a sinistra: un mondo dentro al balloon».

IL MODERATORE: Carlo Zaia segretario del CRAP, Comitato Ricerche Associazione Pionieri. E’ stato uno dei protagonisti dell’intensa attività di recupero del giornale di cui sono stati raccolti e digitalizzati ben 935 numeri.
IL CONTESTO: la celebrazione i 100 anni della nascita di Gianni Rodari

GIANNI RODARI: tra il 1958 e il 1960, prima di venire scoperto dal grande pubblico con la pubblicazione da parte di Einaudi di Filastrocche in cielo e in terra e Favole al telefono e di avviare la collaborazione con Il Corriere dei Piccoli, Gianni Rodari gestirà una seguitissima rubrica per i suoi giovani lettori, affrontando temi come la guerra, la corsa agli armamenti, l’analfabetismo, la pace e la solidarietà.
Gianni Rodari aveva fornito un contributo decisivo al “Pioniere”, lui che nel 1950 lavorava già nella redazione milanese de l’Unità, chiamato a Roma da Giancarlo Pajetta per guidare un settimanale rivolto a tutti i ragazzi d’Italia.

CIPOLLINO: protagonista del primo romanzo di Gianni Rodari pubblicato nel 1951, è un personaggio nato sulla rivista “IL PIONIERE”, con i disegni di Raul Verdini. (…) Un ragazzo-cipolla in un mondo di ortaggi governato dal capriccioso Principe Limone. Alle dipendenze di quest’ultimo, il prepotente Cavalier Pomodoro e squadre di Limonacci, sgherri stupidi, feroci e ciecamente obbedienti. Toccherà a Cipollino e ai suoi amici liberare la popolazione e sventolare finalmente il vessillo della Repubblica (…).

TRAMA: si ritrovano tra le righe molti personaggi del giornale “IL PIONIERE” (1) e tanti altri amici del mondo dei fumetti. Nell’opera viene ripercorso quel mondo che su “IL PIONIERE” ha trovato a lungo ospitalità. Mettendo in scena un processo dove l’avvocato della difesa è un immancabile «Critico dei Fumetti», tra gli imputati compaiono Chiodino, Sor Zucchina, Real Ciliegia e Pomodorone e nella giuria si affacciano Diabolik, Eva Kant, Nick Carter, Mafalda, Linus e Corto Maltese.

Info:
Uff. Turismo Cultura 0721 789936 (mattina)
CRAP – Carlo Zaia – 335 6449117