Ancona, Università: domani presentazione dei risultati di Sunbeam

Alla Loggia dei Mercanti si parlerà del progetto di mobilità internazionale coordinato dall’Università Politecnica delle Marche, finanziato dall’Unione Europea e che sovvenziona borse di studio per studenti, ricercatori, docenti,  e staff

ANCONA – La politica europea della Regione Adriatico Ionica trova spazio all’Università Politecnica delle Marche in una settimana ricca di appuntamenti. Oltre alla Summer School sulle migrazioni nei Balcani in corso ad Ancona con 30 studenti internazionali, sono in programma altri appuntamenti. Da segnalare la presentazione dei risultati del progetto SUNBEAM (Structured University mobility between the Balkans and Europe for the Adriatic-ionian Macro-region) in programma giovedì 20 settembre alle 10.00 alla Loggia dei Mercanti di Ancona.

Sunbeam è un progetto coordinato dall’Università Politecnica delle Marche e finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Erasmus Mundus. Il progetto sovvenziona borse di studio per studenti, ricercatori, personale accademico e amministrativo per svolgere un periodo di studio (per lo scambio o per frequentare un corso di laurea completo), ricerca o formazione.

Partito nel 2015 con termine a gennaio 2019, SUNBEAM ha implementato circa 200 mobilità tra studenti, docenti, ricercatori e staff delle istituzioni partner del progetto. Tramite queste mobilità e grazie anche allo scambio di esperienze, si è consolidata la cooperazione accademica e si è creata una rete di relazioni che costituisce il background scientifico proprio della Macroregione Adriatico Ionica. La sovvenzione totale è stata di 3.000.000 di euro.

Il progetto SUNBEAM si inserisce nelle politiche europee sull’istruzione superiore condividendo i principali obiettivi di tali politiche, come la promozione dell’istruzione superiore europea, il miglioramento e la valorizzazione delle prospettive di carriera degli studenti, la promozione della comprensione interculturale attraverso la cooperazione con i paesi terzi e la sviluppo di paesi terzi nel campo dell’istruzione superiore. Inoltre è funzionale agli obiettivi strategici sovranazionali dal punto di vista geopolitico.

Il progetto è stato sviluppato nel rispetto degli importanti eventi strategici che si sono verificati nell’area adriatico-ionica, principalmente la creazione della macro-regione adriatico-ionica, la cui strategia (EUSAIR) è stata sviluppata dalla Commissione Europea su mandato del Consiglio Europeo e la cui istituzione è entrata in vigore nel 2014.