Ancona, dal Soroptimist Club buoni spesa per donne in difficoltà economiche

10

ANCONA – Come annunciato nei mesi scorsi, il Soroptimist Club di Ancona ha sviluppato progetti idonei a rispondere in modo concreto alle esigenze del territorio colpito dal Covid19.

Tra i progetti del 2020, c’è stata la creazione di un fondo destinato al sostegno di famiglie in difficoltà, famiglie principalmente costituite da donne con notevoli problemi economici e con residenza nel comune di Ancona.

«Dopo aver consultato l’assessora ai servizi sociali e pari opportunità del Comune di Ancona, Emma Capogrossi, il Consiglio direttivo del Club ha individuato venti donne che vivono in precarie condizioni economiche. Chi separate con figli a carico, chi vedove, chi con figli disabili. Ad ognuna di loro abbiamo consegnato una busta contenente un nostro contributo per far fronte alle loro spese – afferma Maria Luisa Martinuzzi, Presidente del Soroptimist Club di Ancona – Ci auguriamo di aver portato un po’ di serenità nel risolvere alcune loro difficoltà quotidiane».

La consegna delle buste, nelle mani delle donne, è stata fatta nei giorni scorsi, nella sede del Comune in Via Scrima 19, al Piano San Lazzaro, con la presenza della dr.ssa Agostinelli, coadiuvante dell’assessora Capogrossi.

In allegato la foto con (da sx verso dx) Maria Luisa Martinuzzi (presidente), Paola Castellucci (tesoriera) con i buoni, Ilse Langer (vice presidente),