Ancona, KUM! Festival 2020: ecco gli appuntamenti

29

Alla Mole Vanvitelliana da venerdì 16 a domenica 18 ottobre in programma 10 lectio e 2 eventi speciali tutti gratuiti

ANCONA – Anche in quest’anno particolare, torna l’appuntamento con KUM! Festival (www.kumfestival.it), la manifestazione dedicata alla Cura e alle sue diverse pratiche con la direzione scientifica di Massimo Recalcati e il coordinamento scientifico del filosofo Federico Leoni, che avrà luogo da venerdì 16 a domenica 18 ottobre alla Mole Vanvitelliana di Ancona. Il tema di questa edizione speciale del festival sarà proprio La Cura, tre giornate di riflessione in cui psicoanalisti, psichiatri, medici, filosofi, scrittori, architetti e virologi si occuperanno del drammatico momento attuale che il mondo vive con la pandemia, nella convinzione che solo analizzare e capire le dinamiche permette poi di guarire.

Lectio con la virologa Ilaria Capua

Venerdì 16 ottobre alle 21.30 la virologa Ilaria Capua sarà ospite della manifestazione con la lectio Il diluvio, durante la quale si interrogherà su come, durante la pandemia, abbiamo imparato, ripetuto, frainteso, vissuto, sofferto un diluvio di parole nuove e difficili. Ma dopo la tempesta arriva la quiete: ora è il tempo di riflettere su quel diluvio e su quelle parole.

Ilaria Capua, virologa e saggista, è direttrice del Centro di Eccellenza One Health dell’Università della Florida e per oltre 30 anni ha diretto gruppi di ricerca nel campo delle malattie trasmissibili dagli animali all’uomo e del loro potenziale epidemico. È stata inserita tra le “menti rivoluzionarie” dalla rivista Seed per il suo essere una catalizzatrice di approcci collaborativi nella ricerca sui virus influenzali. Dal giugno del 2016 dirige un dipartimento dell’Emerging Pathogens Institute dell’Università della Florida. Il dopo (Mondadori, 2020) è il suo ultimo libro.

Incontro con Daniel Lumera, scrittore esperto di scienze del benessere, e la scienziata epidemiologa di Harvard Immaculata De Vivo

Sabato 17 ottobre alle 18.30, in un incontro a cura di Alce Nero, lo scrittore bestseller esperto di scienze del benessere Daniel Lumera e la scienziata epidemiologa di Harvard Immaculata De Vivo si collegheranno in streaming per spiegare al pubblico, a partire dal loro libro Biologia della gentilezza (Mondadori, 2020), quella che definiscono una nuova biologia dei valori, in una visione che integra alimentazione, relazione con la natura e cura del sé: si tratta di una risposta evolutiva a cui il nostro tempo è ormai chiamato. Nel loro libro cercano di rispondere a diverse domande mettendo a confronto scienza e coscienza in un approccio rivoluzionario a salute, longevità e qualità della vita: essere gentili ha un impatto diretto sui nostri geni? L’ottimismo ci fa vivere più sani e più a lungo? La felicità aiuta i processi antinfiammatori? Conoscenze, anni di ricerca scientifica e spirituale si uniscono per offrire a ogni lettore una nuova via al benessere, per vivere a lungo e felici.
Daniel Lumera è scrittore, docente, esperto nell’area delle scienze del benessere, della qualità della vita e nell’educazione alla consapevolezza e riferimento internazionale nella pratica della meditazione. Dirige la Fondazione Internazionale My Life Design ed è ideatore del metodo My Life Design ®, percorso formativo per un disegno consapevole della propria vita professionale, sociale e personale, applicato a livello internazionale in aziende pubbliche e private, al sistema scolastico, penitenziario e sanitario. È inoltre fondatore della Giornata Internazionale del Perdono.
Immaculata De Vivo è una scienziata di origini italiane, docente di medicina alla Harvard Medical School e professoressa di Epidemiologia alla Harvard School of Public Health. È una delle massime esperte mondiali nel settore dell’epidemiologia molecolare e della genetica del cancro ed esponente di spicco nello studio dei telomeri: l’orologio biologico del nostro organismo. I suoi studi, pubblicati dalle più prestigiose riviste scientifiche, sono stati citati da varie testate internazionali tra cui “The New York Times”, “Forbes” e la CNN.

In programma alla Mole Vanvitelliana di Ancona 10 lectio e 2 eventi speciali, tutti gratuiti in presenza con prenotazione obbligatoria, trasmessi anche in live streaming sul sito e la pagina Facebook del festival e sul circuito di èTv. KUM! è organizzato dal Comune di Ancona e dal Fondo Mole Vanvitelliana, con il sostegno della Regione Marche e della Fondazione Cariverona, con le attività sul territorio a cura di Jonas Onlus.