Vinicio Capossela accende Macerata, successo per il concerto allo Sferisterio

MACERATA – Grande successo per Vinicio Capossela (foto Barbara Del Fallo), che si è esibito ieri sera a Macerata insieme all’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini. In un’Arena Sferisterio gremita in ogni ordine di posto, il cantautore di origine irpina ha proposto tutti i suoi maggiori successi, come sempre in un’atmosfera magica.

Due ore e un quarto di spettacolo in cui l’artista ha snocciolato gemme come “Una giornata senza pretese”, “Modì”, “Maraja”, “Le Sirene” e “Con una rosa”. In chiusura sono arrivate “L’uomo vivo”, “Ultimo amore” e “Ovunque proteggi”.

“Chi attraversa oggi il Mediterraneo è un po’ come un nuovo Ulisse – ha detto Capossela toccando l’attualissimo tema dei migranti – Ci vuole umanità e buon senso. Un Paese come l’Italia, che ha una tradizione culturale e storica immensa, non può vendersi per 10 barconi”. E poi, riferendosi al pubblico presente e allo Sferisterio: “Bisogna avere molto cuore per accogliere in sé la bellezza”.

Gli spettacoli di Vinicio Capossela da diversi anni sono costruiti come delle vere e proprie messe in scena del repertorio: dagli intona rumori primo novecento presenti sul palco di “Canzoni a manovella” (2000), alla celebrazione della mitologia e delle vestigia dell’antichità di “Nel niente sotto il sole”, il tour che presentava all’aperto “Ovunque proteggi” (2006); dalla galleria di attrazioni freak del “Solo show” (2008) alle costole di balena tra cui era ambientato il viaggio-odissea di “Marinai profeti e balene” (2012), ogni spettacolo di Capossela è stato caratterizzato da una produzione di deciso impianto teatrale e da una connotazione scenica originale.

Ed è proprio nel solco di questo percorso artistico iniziato più di quindici anni fa che si inserisce lo spettacolo del tour “Polvere”, portato in scena la scorsa estate: non un semplice concerto ma una rappresentazione del mondo rurale e folclorico evocato dalle canzoni del disco. Durante questa primavera, invece, è toccato al tour “Ombra”. L’ultimo album di Vinicio Capossela si intitola “Canzoni della Cupa”.

Durante il concerto maceratese non è mancato un omaggio anche a “Risorgi Marche” con annesso ringraziamento all’attore marchigiano Neri Marcorè, che ha fortemente voluto questa iniziativa.