“Una storia di mani”: sport, musica e tv per la Lega del Filo d’Oro

ANCONA – Dai portieri di calcio Daniele Padelli, Mattia Perin, Pepe Reina, Salvatore Sirigu e Stefano Sorrentino ai direttori d’orchestra tv Leonardo De Amicis, Pinuccio Pirazzoli e Peppe Vessicchio, fino a storici testimonial della Lega del Filo d’Oro come Renzo Arbore e Neri Marcorè.

Sono tanti i big a sostegno della campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “Una storia di mani”: servirà a ridurre le lunghe liste d’attesa, per garantire interventi precoci a un numero maggiore di bambini e assistenza in regime di residenzialità protratta a più persone adulte sordocieche.

Traguardi che sarà possibile raggiungere una volta terminati i lavori di costruzione del 2° lotto del nuovo Centro nazionale a Osimo (Ancona) a cui si può contribuire con un sms o chiamata da rete fissa al 45514 fino al 31 dicembre: sarà una struttura all’avanguardia in Europa, un ambiente progettato per assicurare alle persone sordocieche e con gravi disabilità la più completa vivibilità degli spazi.