Tolentino, lavoratori irregolari e clandestini: chiuso un autolavaggio

32

Polizia

TOLENTINO – A seguito delle indagini condotte dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Macerata e dal Comando della Polizia Locale di Tolentino, si è proceduto alla chiusura di un autolavaggio sito nel centro di Tolentino, gestito da un cittadino egiziano.
In particolare, nella mattinata odierna, una squadra composta dai Carabinieri del NIL, da quelli Forestali e dal personale della Polizia Locale di Tolentino ha effettuato un accesso ispettivo e, a seguito di un accurato controllo è emersa:

  • la presenza di 5 operai di origine egiziana, irregolarmente impiegati, nonché clandestini (risultati tutti sprovvisti del permesso di soggiorno), i quali venivano subito accompagnati presso la Questura di Macerata per l’avvio della procedura di espulsione dal territorio nazionale;
  • la totale violazione della normativa obbligatoria in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro. Nello specifico l’azienda non aveva elaborato il previsto documento di valutazione dei rischi, né fornito informazione e formazione ai lavoratori e neppure garantita loro la sorveglianza sanitaria. Infatti, è stato appurato che i lavoratori svolgevano le proprie mansioni senza i previsti dispositivi di protezione individuale generici e specifici anti contagio covid-19.
    Pertanto, si procedeva alla chiusura e sospensione dell’attività lavorativa – per la durata di 5 giorni – ai sensi del DPCM 26.04.2020, nella considerazione che i predetti lavoratori non risultavano nemmeno assunti (erano cioè privi di regolare rapporto di lavoro).

Nei prossimi giorni, il Comando della Polizia Locale di Tolentino insieme ai Carabinieri Forestali eseguiranno ulteriori accertamenti al fine di verificare eventuali illeciti amministrativo-penali per gli atti autorizzatori dell’attività.
Inoltre, nel corso dell’attività di monitoraggio svolta nei giorni scorsi veniva appurato che gli operai della ditta erano alloggiati in un locale fatiscente nelle vicinanze del lavaggio.