San Severino, nuova illuminazione a led in alcune vie

27

SAN SEVERINO MARCHE – Nuova luce per vie e piazze della Città di San Severino Marche. Nell’ambito del contratto di gestione della pubblica illuminazione, sottoscritto tra il Comune e la municipalizzata Assem Spa, sono stati effettuati interventi di manutenzione straordinaria che hanno già interessato gli impianti di via Censi e via Bruni, nella zona industriale.
Nel centro storico, invece, le vecchie lanterne di via Battisti, via Nazario Sauro, via delle Mure Orientali e via Garibaldi, sono state dotate di un nuovo corpo illuminante a led che ha però permesso di mantenere le stesse caratteristiche estetiche rispetto al passato. Entro fine anno si procederà alla manutenzione o alla sostituzione dei supporti e dei vecchi corpi illuminanti anche in altre vie del centro. In progetto anche il rinnovo dell’illuminazione in piazza Del Popolo. Si presenta già completamente rinnovata, invece, l’illuminazione nella caratteristica piazzetta del Teatro.
Praticamente ultimati i lavori in via Zampa e via Varsavia che, in queste e in altre vie del rione Settempeda, porteranno nuova luce. Gli interventi, infatti, proseguiranno nei prossimi mesi anche in viale della Resistenza. Nuova luce illumina già il parcheggio della nuova chiesa di Santa Maria della Pieve e l’area adiacente, in passato praticamente sprovvista di lampioni.
E’ infine in via di completamento la manutenzione straordinaria della rete elettrica a servizio della pubblica illuminazione in via Panfili e in via Antolisei. L’intervento, in questo caso, non ricomprenderà i corpi illuminanti ma consisterà solo nella messa in sicurezza del vecchio impianto.
Nell’ambito della collaborazione con l’Amministrazione comunale, infine, la municipalizzata Assem Spa sta valutando anche altri interventi e la predisposizione di nuovi punti luce sia nel centro che nelle frazioni.
L’opera di manutenzione straordinaria messa in atto consentirà di dare uniformità alla luce della pubblica illuminazione in vie e piazze interessate dai lavori. Oltre al miglioramento della qualità della luce ci sarà soprattutto un grosso risparmio energetico: i nuovi corpi illuminanti, infatti, consumano meno della metà rispetto al passato. E questo rientra tra gli impegni presi dall’Amministrazione con la sottoscrizione del Patto dei sindaci per il clima e l’energia.