San Severino, inaugurato il Centro di aggregazione sociale nel rione Settempeda

7

SAN SEVERINO MARCHE – Il rione Settempeda, uno dei più popolosi quartieri della Città di San Severino Marche, ha finalmente il suo Centro di aggregazione sociale. La struttura, attesa da anni, d’ora in avanti sarà sede di riferimento e d’incontro per la vita comunitaria di molti settempedani.
Al taglio del nastro, insieme al primo cittadino settempedano, Rosa Piermattei, e al presidente del Comitato di quartiere, Daniele Prato, sono intervenuti il presidente del Consiglio comunale, Sandro Granata, gli assessori ai Lavori Pubblici e al Patrimonio, Sara Bianchi, alla Cultura e all’Istruzione, Vanna Bianconi, allo Sport e alle Manutenzioni, Paolo Paoloni e i consiglieri Tarcisio Antognozzi, Francesco Borioni, Tiziana Gazzellini.
Questo vuole essere un luogo di aggregazione ma anche, e soprattutto, di socializzazione – ha sottolineato nel suo saluto il sindaco della Città di San Severino Marche, Rosa Piermattei, aggiungendo subito dopo – Vi chiediamo solo di farlo vivere e ve lo consegnamo perché questo possa avvenire nel migliore dei modi”.
A ringraziare l’Amministrazione comunale “che ci ha dato ascolto e si è impegnata dopo anni di promesse e attese” è stato il presidente del Comitato di quartiere intervenuto insieme ai membri e ai delegati dello stesso oltre che ad alcuni abitanti.
Fino a non molto tempo fa il comitato di quartiere Settempeda era ospitato nei locali adiacenti alla chiesa rionale utilizzati come centro di aggregazione e oratorio, che però sono risultati inagibili a seguito del terremoto del 2016.
La struttura, che sorge nei pressi del campo da calcio all’interno dell’area denominata zona circhi ed è adiacente al campetto da beach volley, misura circa 75 metri quadrati ed è un modulo prefabbricato realizzato dall’impresa settempeda Cemeco.
All’interno della struttura trovano posto un ampio spazio multifunzionale, una seconda saletta già predisposta per ospitare nell’eventualità una cucina e due bagni. All’esterno una rampa permette l’accesso anche alle persone disabili. Il prefabbricato è anche dotato di impianto di climatizzazione e riscaldamento.