Recanati, “Giornata mondiale dell’autismo”: la torre del Passero Solitario si illumina di blu

15

Gli esercenti della lotteria di beneficenza “Rompi l’uovo e.. Entra nell’Infinito” si formano per accogliere i ragazzi e le ragazze affetti da autismo

RECANATI – In occasione della Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo il prossimo 2 aprile Recanati si tinge di blu con l’illuminazione della Torre del Passero Solitario.

Una giornata istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU per richiamare l’attenzione di tutti sui diritti delle persone con sindrome dello spettro autistico e delle loro famiglie.

L’obiettivo è quello di accrescere il livello di conoscenza e quindi di consapevolezza sul tema dell’autismo e di contribuire alla riflessione favorendo la qualità dell’inclusione sociale.

Tra le iniziative in atto, sostenute dal Comune di Recanati e coordinate dal Vice Sindaco Mirco Scorcelli con l’ Omphalos l’associazione che segue i ragazzi e le ragazze affette da autismo, c’è la lotteria pasquale “Rompi l’uovo e…Entra nell’Infinito” i cui biglietti vengono dati in omaggio ai clienti dei negozi del centro storico con in palio buoni spesa da 500, 200 e 100 euro.

Biglietti comprati dagli oltre 40 esercenti del centro storico che hanno aderito all’iniziativa di beneficenza per aiutare i bambini autistici e che vengono donati ai loro migliori clienti.

Una parte del ricavato dei biglietti verrà infatti devoluta all’associazione Omphalos per sostenere i costosi interventi educativi necessari ai bambini autistici.

Nell’ottica di sensibilizzare sempre di più la comunità sui temi dell’autismo, il Comune di Recanati offre agli esercenti coinvolti nell’iniziativa brevi momenti di formazione per essere preparati all’ascolto e all’accoglienza di clienti con bisogni speciali, con video esplicativi realizzati da genitori ed esperti.

“Abbiamo inteso mettere in contatto realtà apparentemente molto diverse tra loro, considerando che ogni cittadino e cittadina di questa città abbia diritto al rispetto delle sue caratteristiche personali nel frequentare i luoghi pubblici.” Ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi .

I ragazzi e le ragazze con autismo, seguiti in particolare a Recanati dall’associazione Omphalos, si possono trovare spesso in gravi difficoltà nelle interazioni quotidiane, fuori dagli ambienti rassicuranti che conoscono – ha spiegato l’Assessora alle Politiche Sociali Paola Nicolini – Lo scopo dell’intera iniziativa oltre alla sensibilizzazione è quello di dare occasioni ai ragazzi e alle ragazze con autismo di poter interagire in situazioni sociali reali in città garantendo loro possibilità di sentirsi accolti ed esercitare le loro competenze sociali, sebbene per alcune parti limitate.”