Protezione civile: frazioni marchigiane raggiunte, 600 utenze Enel ancora interrotte

79

FERMO – Tutte le frazioni marchigiane isolate nei giorni scorsi dalla neve sono state raggiunte. Ancora da liberare qualche frazione dell’Ascolano, dove comunque sono assicurati l’assistenza sanitaria, i soccorsi e la distribuzione dei generi di prima necessità alle famiglie rimaste nelle loro case. Scendono a 600 le utenze Enel ancora interrotte nell’ascolano, mentre va verso la normalizzazione la situazione del Maceratese e del Fermano.

E’ quanto si legge in una nota della Protezione civile regionale. Oggi sono in programma ricognizioni con un mezzo aereo ed esperti neve e valanghe sui monti Sibillini da Sarnano, Ussita, Visso, Bolognola, Montesibilla, Foce di Montemonaco, Monte Vettore, Acquasanta, Arquata. I soccorritori stanno evadendo tutte le richieste sia nella provincia di Macerata sia nell’Ascolano, anche per quanto riguarda la fornitura di fieno agli allevatori. La Sala operativa unificata permanente è in funzione h24.