“Pesaro open 2022”, nel fine settimana si sfideranno i campioni del cubo di Rubik

50

Sabato 26 e domenica 27 febbraio più di 100 appassionati in gara all’hotel Baia Flaminia

PESARO – Si sfideranno per risolvere il rompicapo per eccellenza, i 100 appassionati del Cubo di Rubik partecipanti alla “Pesaro open 2022”. La competizione, organizzata dalla Cubing Italy.org di Bologna con il patrocinio del Comune, è in programma sabato 26 e domenica 27 febbraio all’hotel Baia Flaminia, dalle 9 alle 18.

«Pesaro si conferma ancora una volta città dello Sport – spiega Mila Della Dora, assessora alla Rapidità con delega allo Sport – con questo evento inclusivo che mancava nella nostra città. Siamo orgogliosi di poter contribuire a concretizzare una manifestazione particolare e davvero suggestiva». A partecipare, decine di atleti italiani e stranieri: «Le iscrizioni alle gare sono andate sold out in 10 minuti. Speriamo di poter replicare l’iniziativa ampliandola a un maggior numero di partecipanti. I requisiti per farlo ci sono tutti: la posizione baricentrica della città, la capacità organizzativa dimostrata, l’interesse raccolto dalla disciplina».

La competizione sarà incentrata sulla risoluzione del “Cubo di Rubik” e delle sue diverse varianti (2x2x2; 3x3x3; Square-1; One-Handed; Blindfolded, ecc.). I risultati raggiunti, trattandosi di una competizione riconosciuta a livello mondiale dalla World Cubing Association, saranno pubblicati sul sito di WCA e di Cubing Italy.

«Per anni – aggiunge Alessandro Ricci, 17enne pesarese campione in carica e detentore del record italiano nella disciplina della “Square-1” – abbiamo cercato di organizzare una gara a Pesaro; ora, grazie al sostegno del Comune, siamo riusciti a farlo in presenza riscuotendo da subito una grande partecipazione. Siamo certi sarà una bella manifestazione».

Un’aspettativa confermata anche Giovanni Contardi: «I 100 giovani partecipanti – età media tra i 15 e i 20 anni – si divertiranno a risolvere il rompicapo in diverse specialità che speriamo possano ispirare tanti ragazzi a voler intraprendere questo passatempo, e magari trasformarlo in sport» ha aggiunto il già campione italiano che ha trasformato la sua passione in lavoro. Il 27enne pesarese è oggi un artista internazionale del cubo di Rubik (suo il ritratto di Gioachino Rossini realizzato a gennaio 2019 in piazza del Popolo con 720 cubi, ndr).

Ingresso gratuito (necessario super green pass e mascherina Ffp2).