Home Eventi Convegni, conferenze, seminari Pesaro, Avap: la festa per i 30 anni di impegno sociale

Pesaro, Avap: la festa per i 30 anni di impegno sociale

8

L’Associazione volontariato antidroga è impegnata sul territorio a sostenere  e recuperare i ragazzi nonché a offrire vicinanza alle famiglie

PESARO – Domenica 30 giugno 2024 presso la sede dell’AVAP (Associazione volontariato antidroga, Pesaro) si sono celebrati i 30 anni di impegno sociale sul territorio finalizzato al sostegno e recupero dei ragazzi verso una nuova vita e alla vicinanza alle famiglie.
Si è aperta la mattinata con la presentazione dell’associazione da parte della responsabile storica e fondatrice di AVAP Paola Uguccioni . Di seguito riportiamo il comunicato di Francesca Guidi, moderatrice dell’evento.
Molto importante la presenza delle Istituzioni  a partire dal Questore di Pesaro Francesca Montereali : il suo un  intervento incisivo e aperto a un dialogo sempre più stretto a sostegno di questa associazione per tutto il territorio della provincia e non solo.

Si ringraziano anche la Vice Sindaco del Comune di Tavullia Laura Macchini, il Sindaco di Vallefoglia Palmiro Ucchielli, il Dott. Ciccioli Psichiatra e Neo Parlamentare Europeo da sempre a fianco di AVAP che è intervenuto anche al convegno, l’assessore alle politiche sociali del comune di Pesaro Luca Pandolfi il comandante della caserma dei carabinieri di Tavullia Mazzetti.
Il convegno legato al tema delle dipendenze moderato da Francesca Guidi è stato molto interessante, soprattutto per il prezioso contributo dei relatori, tra cui il Dott. Albertini vice presidente di Sanpatrignano e Resp dell’accoglienza, il Dott Boschini responsabile del centro Medico di Sanpa hanno elogiato l’impegno di AVAP in questi anni a fianco di Sanpatrignano, il Dott. Silvio Cattarina (Comunità Imprevisto), la Dott.ssa Stefania Ricciardi resp. Sert di Fossombrone e Pesaro, l’assistente sociale Dott.ssa Marchionni e il Dott. Parisi resp Sert di Urbino.
Hanno parlato di impegno e di una collaborazione costruttiva abbattendo dei tabù ormai superati per la conoscenza reciproca e volta al bene dei ragazzi.
Il momento più toccante è stato il tu per tu con Paola che ha raccontato il suo vissuto in questi anni e l’inarrestabile impegno, poi Cesare Carnaroli ha portato la sua testimonianza di padre richiamando l’attenzione delle istituzioni affinché possano tenere accesi i riflettori sul problema creando realtà idonee alla prevenzione e sostegno alle famiglie .
Un momento di grande spiritualità ,uniti in una catena umana, l’ha portato Don Giorgio Paolini dando la sua Benedizione.
Il pranzo conviviale realizzato dalle mamme di AVAP ha coinvolto ed unito i presenti in sorrisi, momenti di spensieratezza e solidarietà.
L’ entrata esplosiva della torta di Mara Di Francesco e Mario Sebillo ha portato dolcezza a tutti.
La giornata è proseguita nella parte dedicata alla cultura con la magistrale esibizione del tenore e violino Ian Cherliantsev e la soprano Maria Abramishvili, che si sono alternati a momenti poetici nelle liriche di Augusta Tomassini poetessa Marchigiana che ha messo a disposizione i suoi libri a scopo benefico a favore di AVAP.
Paola afferma di aver apprezzato altresi la presenza del capo della squadra mobile di Pesaro Paolo Badioli, il maresciallo di Tavoleto Alfredo Severini, l’assistente sociale di Urbino Marianna Faraoni, la sindaca uscente di Tavullia Francesca Paolucci , l’amministratore delegato di Marche Multiservizi Mauro, gli amici dell ’associazione Ascod Venezia-Mestre , Avis, Aido, Auser, la Proloco Fogliense, il dott. Vittorio Gamba , il Banco Alimentare nella persona di Adriano Tulipani, Valerio Rubino , Giacomo Segna e tanti altri e mi scuso se non citati.
Castorio Costantino Artista ha donato un’opera creata per l’occasione ritraendo dei fiori appassiti come la vita che si spegne e un girasole centrale forte e rigoglioso per un augurio di speranza e coraggio. Ringrazio soprattutto mio marito Lucio Bartolucci presidente dell’Avap, i miei collaboratori storici Maurizio Matteucci , Fiorella Ponti , Giuseppe Pino Guidi , Fausto Santinelli, Augusto Burattini e tanti altri che con la loro costante presenza rendono possile l’accoglienza e l’aiuto . La riuscita della manifestazione è stata possibile grazie soprattutto alla sensibilità e generosità degli Sponsor, realtà imprenditoriali del nostro territorio che non citerò per non rischiare di dimenticarne alcuni , ma in questi anni ci sono stati vicini , in modo particolare in queste ricorrenze. A loro il nostro più sentito GRAZIE.
Quello che ha permesso la realizzazione di questa giornata è stato l’impagabile lavoro delle mamme o le mie ragazze come le chiamo io che si sono spese in uno sforzo veramente impegnativo e difficile aggravato dal dolore del lutto appena subito, dal grande caldo e dal numero significativo degli ospiti 217. Alle ragazze Avap e ai laboriosi uomini Avap il mio personale e caloroso abbraccio. Grazie di esserci !!!!!
Gli abbracci dei tanti ragazzi vecchi e nuovi arrivati da ogni parte con in braccio i loro bambini hanno riempito il mio cuore attestando che dalla DROGA si può uscire . Grazie di cuore ragazzi .