Osimo, “Progetti del Cuore”: nuovo mezzo di trasporto per anziani e disabili

21

Mercoledì 10 giugno in piazza Boccolino si terrà la cerimonia di consegna alla A.S.S.O. di un Fiat Ducato utile a trasportare le persone in difficoltà con un servizio gratuito ed integrale

OSIMO – La solidarietà corre su strada. Grazie ai “Progetti del cuore”, avviati qualche anno fa ad Osimo, verrà donato alla A.S.S.O. un Fiat Ducato, attravreso il quale potrà continuare a svolgere il servizio di trasporto sociale gratuito – per una durata di otto anni – per gli anziani, i disabili e le persone in difficoltà. Il mezzo, attivo sull’intero territorio comunale, sarà completamente attrezzato e garantito in maniera integrale: dall’allestimento alla gestione delle spese e avrà una copertura assicurativa Kasko.
La cerimonia di consegna del Fiat Ducato avverrà mercoledì 10 giugno alle ore 11.30 in piazza Boccolino ad Osimo alla presenza dei rappresentanti dell’amministrazione comunale, dei vertici della A.S..S.O., degli imprenditori osimani – che grazie alla loro generosità hanno permesso di garantire un servizio di primaria importanza per il territorio. Anche Annalisa Minetti, in qualità di Presidente dell’Associazione i “Progetti del Cuore” fa sentire la sua vicinanza alla città di Osimo.

“La mia esperienza personale – ha sottolineato la Minetti – mi ha resa particolarmente sensibile a tutte quelle iniziative che cercano di migliorare la vita dei cittadini diversamente abili, al punto di avermi guidato verso i “Progetti del Cuore” ed in particolare anche verso quello che si sta portando avanti a Osimo. La vocazione alla base di questo progetto è di contribuire a risolvere il problema, sempre più stringente per l’Amministrazione pubblica e per le associazioni di volontariato, della destinazione di fondi per l’acquisto di mezzi da trasformare e adibire al trasporto dei cittadini con disabilità o ridotta capacità motoria”.
Consapevoli che da soli si può fare poco, insieme si può fare tanto – in un momento particolarmente difficile come quello che stiamo vivendo – la solidarietà rappresenta davvero un sostegno concreto ai membri più fragili della comunità. Ed è proprio grazie alla partecipazione delle attività economiche locali che si è potuta garantire la continuazione del servizio di trasporto gratuito, che corrisponde ad una necessità imprescindibile per il territorio. Le aziende che hanno aderito, dunque, oltre a trasferire sul proprio marchio il valore aggiunto di questo nobile servizio, hanno potuto sostenere e aiutare gli anziani ed i diversamente abili.