Originalità è bellezza di Monica Baldini

63

Quando mi guardo intorno scorgo come non siamo tutti identici anche se la generalizzazione ed omologazione diventa sempre più evidente.

Perchè?

Perchè è più semplice essere come gli altri che come se stessi. Essere se stessi significa avere una identità che non si confonde né uniforma ma si adegua e trova compromessi, che è gentile e non ribelle ma che spicca nella sua originalità.

È uso comune da parte degli altri, tracciare contorni e individuare i difetti, i limiti altrui e scovare cosa quella persona camuffi eppure per la propria personalità quanto investiamo per essere volti e non maschere, riprendendo Pirandello?

Credo che la differenza innata crei l’unicità dell’umanità che vuole raggiungere buoni traguardi. Credo nella bellezza e nelle cose semplici. Credo alla sincerità dei tramonti, al canto degli uccelli, ai fiori che sbocciano e hanno tinture proprie e meravigliose. Credo nel libero arbitrio come atto fondante della nostra esistenza. Credo che ognuno porti una responsabilità già a partire dal nome, poi dal lavoro, dalla sfera amicale e sentimentale.

Credo che i valori più importanti siano intangibili ma così elevati che occorra una grande salita e fatica per raggiungerli.

L’esterno mi rinfranca. Il creato, la poesia della vita, scorre sotto la vista di ogni cuore e ammirandola la si accoglie e si permette che ci invada.

L’originalità interiore come esteriore è un tesoro da custodire e non contaminare.

Monica Baldini