Il ministro Dario Franceschini in visita a Camerino

65

di Mauro Rutolo

CAMERINO – Da Piazza Cavour a Piazza Umberto I: questo l’itinerario della passeggiata nella Zona Rossa di Camerino del Ministro per i Beni Culturali, Dario Franceschini, in visita per dar seguito alla richiesta del sindaco Gianluca Pasqui di una visita ufficiale. Lo stesso sindaco Pasqui ha guidato il Ministro e i rappresentanti delle istituzioni attraverso la città distrutta dal terremoto, illustrandone le criticità e i problemi gravi causati dal perdurare dello sciame sismico che continua a non dare tregua alla città, nella zona, oggi completamente evacuata, il Ministro ha constatato le necessità più impellenti per Camerino.

Franceschini si è poi espresso sulla necessità, di fondamentale importanza, di salvaguardare le opere d’arte simbolo dell’identità culturale e cittadina, tenendole nei depositi più vicini alla loro sede originaria e soprattutto in quelli ritenuti più idonei dagli addetti ai lavori. Il sindaco Pasqui ha ricevuto la promessa del titolare del dicastero della cultura di portare nel cuore, ancor prima che a Roma, le istanze di Camerino.

La visita si è conclusa nella con il dono al ministro, da parte del primo cittadino, di una medaglia recante l’effige della città. Ultima richiesta del sindaco a Franceschini, riallacciandosi alla sistemazione del patrimonio artistico cittadino nei luoghi preposti e ritenuti idonei, argomento molto caldo in queste settimane, è stata quella di poter ospitare le opere d’arte in quella che è l’attuale sede della biblioteca Valentiniana, già indicata da tempo come deposito temporaneo dei beni culturali di Camerino agli organi competenti in materia.