Marche, ‘richiamo vaccino’: dal 22 novembre prenotazioni per i caregiver con 40 e più anni

16

ANCONA – Si precisa che da lunedì 22 novembre 2021 potranno prenotare la terza dose di vaccino COVID-19 solo i caregiver con 40 e più anni (classe 1981 e precedenti), che abbiano effettuato la seconda dose da almeno 6 mesi, oltre agli over 40 che abbiano effettuato la seconda dose da più di 6 mesi, e i fragili che saranno presi in carico direttamente dai centri che li hanno in cura (ad esempio diabetici, dializzati, malati oncologici e portatori di altre patologie croniche).

La nota giunta dalla Struttura Commissariale rimarca che “le attuali indicazioni ministeriali fissano il limite anagrafico per ricevere la dose di richiamo solo a soggetti di età uguale o superiore a 40 anni. Per questo non si autorizza la somministrazione della dose booster ai caregiver under 40”.

Sono circa 8 mila i caregiver che da lunedì potranno prenotare la dose booster su una platea complessiva di 27 mila persone.

Le modalità di prenotazione sono sempre le stesse tramite. Il sito https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it oppure attraverso il Numero Verde 800.00.99.66 dalle 8 alle 20 e con le altre modalità attivate da Poste italiane nonché anche dal sito regionale https://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Vaccini-Covid/Prenotazioni.

Come già noto la dose “booster” verrà effettuata con i vaccini a m-RNA Pfizer o Moderna a prescindere da qualsiasi tipologia di vaccino somministrata in precedenza.

Con la collaborazione di Poste Italiane, è possibile prenotare anche nei PostaMat attivi sul territorio regionale (è sufficiente inserire la tessera sanitaria), tramite i portalettere che consegnano la posta a casa o inviando un SMS con il codice fiscale al numero 339.9903947 (entro 48-72 ore si verrà ricontattati per procedere telefonicamente alla scelta di luogo e data dell’appuntamento). Una volta avviata la prenotazione, all’utente verrà immediatamente comunicato il giorno, la sede dove verrà somministrato il vaccino e l’orario in cui ci si deve presentare al Punto di Vaccinazione. È utile, per snellire i tempi di attesa, presentarsi al punto vaccinale con la modulistica (anamnesi e consenso informato) già compilata.

Come per le precedenti somministrazioni, nel caso in cui la persona si trovasse in difficoltà a raggiungere le sedi vaccinali può contattare il proprio Medico di Medicina Generale che potrà programmare la vaccinazione a domicilio.