Macerata, il sindaco riceve gli studenti del Liceo Leopardi e i “colleghi” spagnoli di Guadalajar

59

Macerata, il sindaco riceve gli studenti del Liceo Leopardi e i “colleghi” spagnoli di GuadalajarMACERATA – Il sindaco Romano Carancini ha ricevuto, nella sala Castiglioni della Biblioteca Mozzi Borgetti, la classe 2^ F del Liceo classico e linguistico Leopardi, accompagnati dall’insegnante Mara Salvucci, e gli studenti – colleghi spagnoli dell’istituto d’istruzione superiore I.E.S Buero Vallejo di Guadalajara, una città che si trova a 65  chilometri da Madrid, da poco gemellato con la scuola maceratese. Si tratta di una delle pochissime scuole secondarie del Paese in cui gli studenti studiano l’italiano come seconda lingua straniera.

Carancini ha dato il benvenuto ai ragazzi sottolineando come Macerata ami stringere rapporti con città e Paesi esteri e ha parlato della relazione aperta con la Cina in nome del celebre concittadino Matteo Ricci. Inoltre, sempre in tema di relazioni, il sindaco ha avanzato la proposta di creare un gemellaggio con la città di Guadalajara, dando mandato alle due insegnanti accompagnatrici, Mila Martin e Marta Herraiz,  di riferire al primo cittadino della città spagnola il suo progetto.

I 22  studenti spagnoli che hanno partecipato all’iniziativa, a Macerata dal 6 dicembre scorso, sono ospiti delle famiglie italiane, mentre sulla base della reciprocità, gli studenti maceratesi si recheranno in Spagna a marzo prossimo.

Al termine dell’incontro, Carancini ha consegnato ai ragazzi una penna touch e un segnalibro con l’immagine dell’orologio planetario mentre alle insegnanti ha fatto omaggio della spilletta con lo stemma del Comune di Macerata.