Macerata, per i ragazzi il progetto STEAM in Biblioteca

28

MACERATA – La Mozzi Borgetti protagonista di STEAM, una nuova iniziativa avviata dall’assessorato alla Cultura in sinergia con la biblioteca comunale, nell’ambito del più ampio progetto BibliOpen.

Nel progetto verrà unito lo STEAM – una forma di apprendimento che fornisce ai ragazzi molte opportunità attraverso sfide o risoluzione di problemi o proiettati nella loro realtà – allo storytelling e al coderdojo con l’obiettivo di avvicinare i più giovani alla lettura come strumento di costruzione del pensiero critico e creativo, di sviluppare capacità comunicative e relazionali, aumentare fantasia, logica e pensiero computazionale per rafforzare le soft skills più importanti, valorizzare la capacità di collaborare con gli altri per raggiungere uno scopo comune e infine fare entrare in relazione bambini e bambine con materie scientifiche e tecnologiche.

Gli eventi che verranno organizzati mirano anche ad avvicinare i giovani utenti alla biblioteca, non solo per il prestito di libri, ma come ente vivo, attivo e ben inserito nel territorio e nel contesto culturale. Per realizzare tutto questo si è pensato di unire il potere dei racconti (storytelling) con la creatività e il divertimento delle STEAM, cioè cinque discipline: Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Arte e Matematica.

Considerata l’attuale emergenza sanitaria la prima fase del progetto, rivolta ai bambini compresi nella fascia d’età 7 – 11 anni che potranno iscriversi in biblioteca, sarà organizzata necessariamente in modalità streaming e partirà a marzo, 1, 8 e 15 del mese, mentre nella seconda fase, a maggio, gli incontri sono previsti in piazza Vittorio Veneto antistante la Biblioteca Mozzi Borgetti.
L’invito è stato rivolto anche alle biblioteche del Sistema Territoriale delle Biblioteche Comunali Maceratesi che potranno aderire scrivendo alla Mozzi Borgetti.