Macerata: messa in sicurezza di palazzo Buonaccorsi, sopralluogo dell’amministrazione comunale

Sopralluogo palazzo BonaccorsiMACERATA – Sopralluogo stamattina dell’amministrazione comunale a palazzo Buonaccorsi, dove fin dai primi giorni dopo il sisma sono al lavoro le squadre di restauratori per la messa in sicurezza degli intonaci decorati delle sale del piano nobile che ospitano la collezione di arte antica dei musei civici.

L’assessore Stefania Monteverde sta monitorando i lavori insieme alla dirigente Alessandra Sfrappini, che ha incaricato la ditta Restauro dipinti snc di Corridonia di effettuare tutte le operazioni necessarie per la fermatura degli intonaci, su cui sono dipinti i fregi che decorano la parte superiore delle pareti delle quattordici sale, che per la loro caratteristica di intonaco sono particolarmente fragili.

“Fin dai primi giorni dopo il sisma – spiega l’assessore – abbiamo voluto mettere in atto un’azione immediata per tamponare e contenere i danni del sisma al nostro gioiello cittadino, in grado di tamponare e contenere i danni proteggendo i decorsi dalle continue microscosse che si stanno registrando e potrebbero aggravare la situazione….”.

L’intervento consiste nella legatura dell’intonaco distaccato dal supporto con  punti di congiunzione, realizzati attraverso iniezioni di resina termoplastica, con aggiunta di materiale vegetale che rinforza il chiodo di resina. Tali punti sono un supporto efficace perché non prevedono aggiunta di materiale che potrebbe appesantire l’intonaco, garantendo una tenuta elastica tra gli interstrati del muro, dell’arriccio e dell’intonaco.