Macerata, l’Orchestra Giovanile Italiana inaugura la stagione di ‘Appassionata’

Orchestra Giovanile Italiana MACERATA – Oltre ottanta musicisti diretti da Stanislav Kochanovsky: è questo lo spettacolo che andrà in scena sabato 17 ottobre, al Teatro Lauro Rossi, per il concerto inaugurale della stagione musicale di ‘Appassionata’.
Dopo l’entusiasmante sold out dell’anteprima di lunedì scorso, quando Grigory Sokolov ha infiammato il pubblico del TLR con una performance trascinante ricambiata con un tifo da stadio, il cartellone di ‘Appassionata’ entra nel vivo e porta sul palcoscenico di Macerata la formazione ideata da Piero Farulli e tenuta a battesimo da Riccardo Muti.
Insignita nel 2004 del Premio Abbiati “quale miglior iniziativa musicale, che dal 1984 ha formato migliaia di professionisti, costituendo un punto di riferimento unico per la formazione del giovane musicista e una delle espressioni più felici del ruolo didattico, insostituibile da 30 anni, della Scuola di Musica di Fiesole”, l’Orchestra Giovanile Italiana ha ricevuto nel 2008 il prestigioso Praemium Imperiale Grant for Young Artists dalla Japan Art Association e nel corso della sua attività si è esibita a Montpellier, Edimburgo, Berlino, Lubiana, Madrid, Francoforte, Praga, Budapest, Turku, Buenos Aires, diretta da Maestri del calibro di Abbado, Accardo, Berio e Mehta, solo per citarne alcuni.
L’OGI arriva a Macerata dopo aver partecipato al Ravenna Festival diretta da Riccardo Muti e dopo aver chiuso il Festival dei due mondi di Spoleto diretta da Jeffrey Tate.
Alle origini russe di Kochanovsky è dedicato il programma del concerto che l’OGI porta in tournée: di Mikhail Glinka l’Ouverture da Ruslan e Ludmilla, dall’omonimo poema epico di Puškin; una selezione dalle suite dal balletto di Romeo e Giulietta di Prokofiev e che del compositore russo mette in luce l’eleganza degli schemi formali, l’incisività del ritmo e la capacità di coniugare questi aspetti con un’attenta indagine psicologica dei personaggi. La conclusione è affidata alle Symphonic Dances op. 45 che di Rachmaninov sono il testamento spirituale e fra le pagine di musica probabilmente più riuscite del genio di Novgorod.
Il concerto di sabato è l’appuntamento inaugurale del cartellone dei Concerti di Appassionata, organizzati dall’associazione Appassionata con il sostegno del Comune di Macerata, della Regione Marche, del MIBACT e di Società Civile – Eredi Cento Consorti, Lions Club Macerata Host, Mosca srl, Fineco Banca, Menghi Shoes, BCC Recanati Colmurano e Zurich – Antinori Assifin.
Biglietti da 8 a 25 euro, 20 per soci Appassionata. Info: Biglietteria dei Teatri, piazza Mazzini, (tel. 0733/230735, lun.-sab. 10.30-12.30/16.30-19.30), circuito regionale Amat, vendita online su www.vivaticket.it. Per info: www.appasionataonline.it.