Macerata, delegazione di docenti e studenti a Taicang

Cento maceratesi nella città cinese . Grande la soddisfazione del Comune e delle scuole

MACERATA – Grande soddisfazione da parte degli insegnanti che hanno visitato le scuole cinesi di Taicang la città della provincia dello Jiangsu legata da un patto di amicizia con Macerata firmato nel 2016. L’educational tour degli insegnanti è promosso e organizzato dal Comune di Macerata nell’ambito dei rapporti di collaborazione reciproca tra l’Amministrazione di Macerata e l’Amministrazione di Taicang che in questi tre anni hanno consolidato l’amicizia con tanti scambi tra le scuole.
“Torniamo con grande soddisfazione, – commenta il Vicesindaco di Macerata Stefania Monteverde che ha guidato la delegazione. – È stata una settimana molto proficua, abbiamo messo insieme le scuole e avviato tanti progetti culturali che rafforzano il legame tra i giovani. In questi tre anni oltre 400 ragazzi e ragazze maceratesi e cinesi hanno percorso quella strada che aprì padre Matteo Ricci. Torniamo con il desiderio di formare nuove generazioni aperte alla conoscenza e all’incontro con le diverse culture”.

All’educational tour a Taicang, che si è svolto dal 17 al 23 settembre, hanno partecipato gli insegnanti di 7 scuole di Macerata che hanno messo le basi per i prossimi progetti specifici: le professoresse Claudia Lombardelli e Marina Peral Sanchez dell’Istituto Superiore “Matteo Ricci” nel settore del turismo e delle scienze umane; i professori Giuseppe Potentini e Sergio Benedetti dell’Istituto Agrario “G. Garibaldi” nel settore agrario e vitivinicolo; i professori Angelo Angeletti, vicepreside, e Patrizio Bronzi per il Liceo Scientifico “G. Galilei” nel campo delle scienze e dell’astronomia, il professore Alberto Pettinari per l’ITC “A. Gentili” nel settore dell’economia e del marketing, il professore Lorenzo Mengoni per l’I.P.S.I.A. “F. Corridoni” di Corridonia nel campo della meccanica; i professori Oscar Piccinini e Gianfilippo Grasselli per l’Istituto Alberghiero “G. Varnelli” di Cingoli nei settori cucina, sala  e ricevimento; i professori Alberto Montecchia e Ivo Pagliari per  il Liceo Sportivo “C. Varano” di Camerino nello sport.

A Taicang hanno avuto l’opportunità di visitare le Vocational School, la Middle School, il Liceo e l’Università con specifica attenzione al settore moda, cooking, turismo, meccanica, sport, musica, laboratori dove saranno avviati percorsi di conoscenza tra gli studenti.
Nel corso della settimana sono stati inoltre avviati ulteriori progetti di sviluppo in particolare nel settore del vino. Il vice sindaco, insieme ai professori Giuseppe Potentini e Sergio Benedetti dell’Istituto Agrario, ha incontrato Zhao Jianchu Vicesindaco con delega alla Agricoltura, che ha già visitato Macerata nel 2016, per approfondire idee e prospettive per investimenti e scambi di conoscenza nella formazione di figure qualificate nella produzione vitivinicola.

Nell’incontro è stato consegnato l’invito ufficiale a partecipare alla RACI 2019, la Rassegna Agricola del Centro Italia organizzata dal Comune di Macerata. “Siamo felici di invitare la delegazione cinese alla storica rassegna, occasione preziosa per sviluppare nuove relazioni che interessano i due territori, dall’agricoltura biologica alla formazione agraria fino al settore enologico su cui il nostro territorio vanta eccellenze importanti”, sottolinea il Vicesindaco di Macerata.
L’occasione è stata preziosa anche per rinnovare l’amicizia nel corso di una cerimonia ufficiale tra il Vicesindaco di Macerata e il Vicesindaco di Taicang, Gu Jiankang, che hanno condiviso la proposta del Sindaco di Macerata, Romano Carancini, di istituire nelle due città il Festival Macerata Taicang, appuntamento culturale per raccontare i tanti progetti in corso e per creare scambi di comunità attraverso la fusione di culture, tradizioni, musiche, gastronomia, lingue.

Molti sono stati gli incontri ufficiali sui temi che legano le due città, in particolare con Liu Limin Direttore del Dipartimento degli Affari Esteri, con Ding Kai Direttore del Dipartimento di Educazione, con Zhou Xiaogang prorettore dell’Istituto di Tecnologia Commercio e Turismo dell’Università di Taicang. In tutti gli incontri è stato caloroso il ringraziamento a Sue Su, presidente della Via Soccer, che insieme a Dario Marcolini cura per le due Amministrazioni le relazioni e gli scambi.
Il Vicesindaco di Taicang ha regalato alla città di Macerata la nuova guida turistica in inglese di Taicang dove l’amicizia con Macerata è raccontata come una delle eccellenze culturali della città, accolta dal Vicesindaco Stefania Monteverde con grande gratitudine.
Nel corso della cerimonia sono stati ricordati i nuovi gemellaggi avviati nel mese di luglio a Macerata tra l’Istituto Comprensivo “E. Fermi” con la scuole N1 Middle School e la Zhudiwen Primary School, e l’Istituto San Giuseppe con la scuola Experimental Primary School, grazie ai quali gli studenti delle scuole avranno l’opportunità di scambiare a distanza i racconti delle proprie culture.

Il patto di Amicizia tra Taicang e Macerata coinvolge tutto il territorio maceratese e le sue tante eccellenze. Anche il Liceo Sportivo di Camerino ha rinnovato la firma del gemellaggio con la scuola N1 Middle School per sviluppare progetti nello sport, già firmato proprio a Camerino con la delegazione cinese in visita alla scuola a luglio 2018.
Nell’incontro istituzionale con il Capo Dipartimento della Cultura il Vicesindaco ha ribadito l’invito al gruppo folkloristico di Taicang al 26° Festival del Folklore di Macerata 2019, un nuovo scambio culturale sulle tradizioni reciproche dopo la performance della scuola di kung fu nella Notte dell’Opera 2017 e del gruppo folkloristico maceratese “I Pistacoppi” a Taicang a maggio 2018.
Il Vicesindaco e la delegazione degli insegnanti hanno anche incontrato gli 80 studenti del Liceo Classico Linguistico “G. Leopardi” di Macerata e del Liceo Artistico “G. Cantalamessa” di Macerata che hanno svolto un stage di 15 giorni nelle scuole di Taicang e hanno avuto l’opportunità di frequentare lezioni insieme agli studenti cinesi e di immergersi nella cultura e nella tradizioni orientali, potenziando anche l’utilizzo della lingua cinese e della lingua inglese.
Già a partire dalle prossime settimane le scuole che partecipano al progetto Macerata Taicang si incontreranno con il Vicesindaco per pianificare il programma delle attività formative e degli scambi.