Macerata, controlli Polizia Stradale: individuato l’automobilista che non si era fermato all’alt

MACERATA – Protocollo operativo tra Questura e Polizia Stradale di Macerata finalizzato a rafforzare i controlli e la sicurezza stradale. Massimo impegno posto in campo da tutto il personale in relazione alla tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, secondo le direttive impartite dal Questore di Macerata dott. Antonio PIGNATARO, nonché alla salvaguardia della sicurezza stradale tutelata dalla Polstrada diretta dal Comm. Capo Dott. Tommaso VECCHIO.
Le troppe giovani vite spezzate negli incidenti stradali del fine settimana restano una triste realtà cui dover trovare una soluzione urgente attraverso l’attuazione di collaudati dispositivi di controllo della guida sotto l’influenza da assunzione di sostanze psicotrope e/o alcoliche, soprattutto con pattuglie dislocate nelle notti dei fine settimana nei pressi di discoteche e punti di aggregazione.

Si ripetono ogni weekend nei tratti più esposti ed a rischio incidenti, anche nell’ottica di un piano di prevenzione, gli ormai noti servizi c.d. “stragi del sabato sera”, che in maniera preoccupante stanno facendo emergere i rischi prodotti dal consumo di alcool o droghe. A ciò si è aggiunta la malsana ed altrettanto rischiosa “abitudine” di eludere i posti di controllo omettendo di arrestarsi all’alt correttamente impartito, dileguandosi con fughe rocambolesche ed oltremodo pericolose per l’incolumità sia degli operatori di Polizia che degli altri utenti della strada oltreché dei conducenti stessi.

Alle prime ore dell’alba del giorno 02 c.m., in Civitanova Marche in corrispondenza della rotatoria Pellegrini, nonostante la presenza di nr. 3 pattuglie della Polstrada e del camper sanitario della Polizia di Stato, il conducente di un’ AUDI A3 di colore grigio metallizzato, trasportante altre tre persone e proveniente dalla via Aldo Moro a velocità sostenuta, ha omesso di arrestarsi all’alt ripetutamente imposto da un operatore di Polizia. Nella circostanza, a causa del proprio procedere in maniera irregolare impegnando alternativamente sia la corsia centrale che quella di destra della rotatoria, al fine di conquistare la via di fuga, ha anche rischiato di investire sia gli operatori che gli altri utenti al momento presenti a vario titolo nel medesimo luogo.

La prontezza del personale operante ha consentito di annotare il numero di targa del veicolo in fuga e soltanto successivamente, a seguito della capillare visualizzazione dei filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza, si è avuta conferma della reale presenza del veicolo nelle date ed orario di interesse.
Sono stati indispensabili accurati accertamenti mediante la consultazione di diversi data-base per addivenire all’individuazione certa del soggetto immortalato nei fotogrammi. Lo stesso, invitato presso l’Ufficio della Polizia Giudiziaria della Polstrada, alla luce delle risultanze acquisite, non ha potuto che confermare di essere l’autore di tale bravata.
Al soggetto di giovane età, residente in Tolentino (MC), sono state contestate le violazioni relative alla irregolare condotta tenuta, con l’esborso di una consistente somma di denaro e la decurtazione di 12 punti dalla patente di guida.
Lo stesso, per essersi dato alla fuga eludendo il posto di controllo, è stato altresì deferito all’Autorità Giudiziaria in relazione al reato di “resistenza a P.U.” , rischiando di essere tradotto in carcere.
Il Questore raccomanda ancora una volta, per il bene e la tutela di tutta la comunità della provincia di Macerata, di rispettare le norme che garantiscono ogni giorno la vita e l’incolumità dei cittadini che, nel caso incappino in posti di blocco, devono fermarsi all’alt delle Forze di Polizia per non mettere a rischio l’incolumità degli operatori di Polizia, degli altri utenti della strada e degli stessi conducenti.