Macerata, chiosco di Sasso d’Italia: in Consiglio comunale la delibera per l’accquisto

37

MACERATA – Esaminata dalla Giunta, verrà sottoposta all’attenzione del Consiglio comunale per l’approvazione la delibera relativa all’acquisizione da parte del Comune di Macerata del chiosco che si trova all’interno del bosco urbano di Sasso d’Italia destinato alla somministrazione di alimenti e bevande.

Alla cifra di circa 15.000 euro il Comune acquisterà dalla Provincia l’immobile in questione e una porzione di bosco urbano di circa 4.500 metri quadrati all’interno del quale si trova il chiosco.

“Si restituisce alla città il chiosco di Sasso d’Italia – interviene l’assessore al Patrimonio Narciso Ricotta – che è stato un punto di ritrovo caro a tanti maceratesi e che verrà presto messo a bando per affidarne la gestione. La presenza stabile di una struttura aperta al pubblico permetterà anche di preservare da atti di vandalismo la zona in quanto ci sarà un controllo indiretto. Il chiosco di Sasso d’Italia si aggiunge alla restituzione alla fruizione di un altro luogo simbolo: la rotonda dei Giardini Diaz per cui è già uscito il bando per la gestione.”

La scelta dell’acquisto, infatti, è determinata dall’importanza sociale che riveste tutta l’area di Sasso d’Italia come spazio verde attrezzato che viene fruito tutto l’anno dai cittadini e dalla necessità di riattivare all’interno del bosco urbano l’attività di somministrazione di alimenti e bevande nel chiosco che venne a suo tempo appositamente costruito, risultando l’unico punto di ristoro all’interno dell’area.

Il Comune, prendendo atto delle segnalazioni di operatori economici e cittadini per il ripristino dell’attività commerciale, ribadisce la volontà di rientrare in possesso anche dell’intero parco urbano di circa 40.000 metri quadrati, di cui ha provveduto nel tempo alla manutenzione curando le molte specie arboree a suo tempo piantumate e soggette a tutela.