Macerata, aggredisce il titolare e un cliente di una Farmacia: arrestato 36enne

19

Polizia

L’uomo di origini rumene e senza fissa dimora ,raggiunto dai poliziotti, ha  opposto una fortissima resistenza sferrando calci e pugni prima di essere fermato

MACERATA – Convalidato questa mattina in Tribunale l’arresto del 36enne di origini rumene che nel pomeriggio di ieri aveva creato scompiglio all’interno della farmacia ubicata a Macerata in C.so Garibaldi. Al termine dell’udienza, nei confronti dell’uomo è stata disposta dal giudice la custodia cautelare in carcere provvedimento in forza del quale è stato accompagnato e ristretto presso il carcere di Ancona-Montacuto.

Nel pomeriggio di ieri infatti, verso le ore 17.00, la “Volante” è intervenuta presso la Farmacia “Filipponi” sita in C.so Garibaldi all’interno della quale vi era una persona che, senza motivo, stava aggredendo un cliente che si trovava all’interno. I poliziotti, immediatamente intervenuti, notavano l’aggressore mentre stava scappando lungo C.so Garibaldi in direzione del centro città pertanto lo inseguivano per circa 300 metri fino ad un cantiere relativo ad una casa in fase di ristrutturazione dove l’uomo entrava nel tentativo di nascondersi. Raggiunto dai poliziotti, l’uomo opponeva da subito una fortissima resistenza sferrando calci e pugni dando vita ad una e vera colluttazione al termine dalla quale, con l’ausilio di altri poliziotti giunti nel frattempo sul posto e del titolare della ditta edile che stava lavorando nel cantiere, veniva bloccato e portato in Questura.
Da evidenziare la collaborazione offerta ai poliziotti dal titolare della edile impegnata nel cantiere, Haj Mohamed Jamel, 39 anni, di origini tunisine, residente a Macerata il quale, visti i poliziotti impegnati nella difficile azione di contenimento dell’energumeno, dimostrando uno spiccato senso civico, non esitava ad offrire il proprio aiuto contribuendo in tal modo a fermare l’uomo.
La ricostruzione dell’accaduto, consentiva di verificare che il cittadino rumeno, in Italia senza fissa dimora, era entrato poco nella farmacia per inseguire un passante di 67 anni che dopo essere stato seguito era entrato nel negozio per trovare riparo e chiedere l’intervento delle Forze dell’ordine. Nella circostanza l’aggressore oltre a picchiare senza alcun motivo il 67enne, aveva anche colpito con un pugno il farmacista che era intervenuto a difesa della vittima.
Per quanto sopra il cittadino rumeno è stato tratto in arresto per i reati di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Inoltre lo stesso è stato deferito all’A.G. per i reati di violenza privata, percosse e danneggiamento.