#Lifeaddicted, incidenti stradali droghe e alcol correlati: presidi e controlli a Macerata e Pollenza

40

MACERATA – #Lifeaddicted, il progetto del Comune di Macerata finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Politiche Antidroga, finalizzato a ridurre tra i giovani comportamenti a rischio prima di mettersi alla guida, è entrato nel vivo sia in città che a Pollenza.
Giovedì scorso infatti, gli agenti della Polizia locale di Macerata, dopo una prima attività in centro storico per il controllo dei veicoli irregolari nelle aree per residenti e monitoraggio nei vari quartieri della città, sono stati impegnati, insieme ai volontari della Croce Rossa Italiana – sezione di Macerata, in un presidio organizzato per sensibilizzare sulla tematica degli incidenti causati dai vari comportamenti a rischio e informare la popolazione affinché ciascuno adotti uno stile di vita sano e consapevole e durante il quale sono stati distribuiti alcoltest gratuiti.
“Prosegue spedito il progetto di prevenzione alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e psicotrope #LifeAddicted – commenta l’assessore alla Sicurezza e al Decoro Paolo Renna -. Ottimo lavoro della nostra Polizia locale che lavora in stretta collaborazione con gli altri Comuni del territorio coinvolti nel nostro progetto”.
Successivamente due pattuglie della Polizia locale hanno effettuato controlli nelle vie del centro storico sottoponendo i conducenti a pretest. Solo in un caso si è proceduto nei confronti di un neopatentato che aveva superato il limite stabilito dal codice della strada.
Nel corso dell’operazione sono stati anche sanzionati diversi conducenti per velocità pericolosa, per circolazione senza revisione, per mancato possesso dei documenti e per violazioni di altro tipo.
“Una ragazza alla guida del ciclomotore, fermata in piazza Garibaldi agli agenti ha detto ‘Fatemi il pretest ma sono sicura di star bene perché poco fa in centro alla postazione della Croce Rossa ho effettuato l’etilometro’. Questa battuta – afferma il Comandate della Polizia locale Danilo Doria – ripaga dei tanti sforzi che si stanno facendo per attuare in maniera fattiva questo progetto finalizzato a tutelare le nuove generazioni”.
Sabato sera invece #LifeAddcited si è ‘trasferito’ a Pollenza dove in centro storico, in occasione della manifestazione “Cantine e Castagne”, i presidi della Croce Rossa Italiana e di “Stammi bene” del Dipartimento Dipendenze Patologiche AST 3 in collaborazione con il Glatad, hanno distribuito per tutto il corso della serata etilometri usa e getta e sottoposto chiunque ne facesse richiesta a prova etilometrica.
“Ringrazio la polizia locale di Macerata e degli altri comandi venuti in supporto – interviene il sindaco di Pollenza Mauro Romoli. Lo sforzo organizzativo è stato imponente e l’impiego di agenti durante la manifestazione ha fatto sì che tutto si sia svolto in sicurezza e senza particolari problemi. Il successo ed il proseguo di questa bellissima manifestazione per Pollenza passa da un rapporto con i residenti che non sia conflittuale e dalla percezione che nel nostro paese sia possibile divertirsi in sicurezza. La presenza discreta, ma attenta, dei carabinieri, della polizia locale con la collaborazione della Protezione Civile ha fatto sì che questo obiettivo fosse raggiunto”.

Dopo aver garantito l’afflusso alla manifestazione da parte delle migliaia di avventori, le pattuglie della Polizia Locale di Pollenza e di Macerata hanno effettuato un posto di controllo fino alle 3 di notte sottoponendo a prova etilometrica 54 conducenti di cui soltanto uno è risultato positivo con conseguente deferimento alla locale Procura della Repubblica per guida in stato di ebrezza, sequestro del veicolo e ritiro della patente di guida.
Invece, ai conducenti con tasso alcolemico nella norma, è stato illustrato il progetto #LifeAddicted e gli sono stati consegnati alcuni gadget fra cui un etilometro usa e getta invitandoli ad utilizzarlo ogni volta che, dopo aver assunto bevande alcoliche, intendano mettersi alla guida.